Meet Magento Italy 2015: curiosità e inediti sulla 2° edizione

Magento è tra le piattaforme open source più apprezzate ed utilizzate del momento. Per questo, il Meet Magento è considerato l’evento della community Magento più importante al mondo.

Presente in 12 nazioni diverse (toccando sia l’Europa che il Nord e Sud America), ogni anno coinvolge più di 1500 partecipanti fra cui sviluppatori, fornitori di servizi e membri della comunità che condividono idee, suggerimenti ed esperienze. Il 5 e 6 marzo 2015 a Milano si svolgerà la seconda edizione italiana del Meet Magento Italia, organizzata da Webformat.

Durante le due giornate del Meet Magento Italy 2015, si parlerà di nuove tendenze e aggiornamenti tecnici della piattaforma Magento, dei nuovi modelli di sviluppo dell’eCommerce e molto altro. Si avrà modo di interagire con esperti e di fare approfondimenti preziosi. Anche questa edizione dell’evento vedrà conference e talk divisi in due track: Business e Tech.

Tra gli argomenti trattati ci saranno Magento2, agile project management, alcune best practice per lo sviluppo di siti Magento ed ovviamente case history di successo.

Noi di Seeweb, come lo scorso anno, saremo presenti in qualità di sponsor e abbiamo colto l’occasione per fare qualche domanda a Diego Semenzato organizzatore del Meet Magento Italy 2015.

Diego Semenzato1) Il Meet Magento è giunto alla sua seconda edizione, cosa ci sarà di diverso rispetto allo scorso anno?

Ci saranno nuovi contenuti e nuovi relatori che porteranno la loro esperienza con Magento e l’ecommerce. Sicuramente il tema Magento2, il cui rilascio è previsto nel secondo trimestre 2015 sarà uno degli argomenti più “caldi” avremo anche con noi alcuni sviluppatori del core di Magento direttamente da Los Angeles.

Abbiamo inoltre ampliato i momenti dedicati al networking, e creato una track dedicata ai contenuti degli sponsor.

2) Qual è il segreto del successo di Magento?

Magento è il software open-source che ha saputo implementare tutte le funzionalità più richieste dai merchant e dagli sviluppatori, raggiungendo in pochi anni la posizione al vertice in tutto il mondo. Uno dei principali punti di forza di Magento è una community molto attiva composta da oltre 6000 moduli subito disponibili che ne estendono le già numerose funzionalità. Inoltre, la sua natura open source e la sua completa integrabilità a sistemi di terze parti, come CRM, ERP, gestionali, piattaforme di email mktg, gateway di pagamento e altri software aziendali lo rendono un investimento sicuro sul quale basare dei piani di sviluppo pluriennali.

E poi non si può non citare il supporto completo al multichannel e funzionalità per vendite cross boarder, requisiti ormai fondamentali per chi fa e-commerce.

Magento è una piattaforma in continua evoluzione e non smette mai di fornire aggiornamenti e nuovi moduli, a marzo, infatti, è prevista la release di Magento 2 di cui avremo molte anticipazioni al Meet Magento.

3) Perché è un’opportunità partecipare?

Il Meet Magento è un’occasione eccezionale per tutti coloro che sono interessati al mondo ecommerce, siano essi imprenditori con uno store piccolo o grande, manager, sviluppatori, fornitori di servizi o più in generale coloro che, anche con altre piattaforme o tecnologie, lavorano o vogliono lavorare con l’ecommerce. L’evento rappresenta il luogo ideale per entrare in contatto con i migliori professionisti, condividere idee, esperienze, progetti e soluzioni in un ambiente informale e facile.

I talk sono stati selezionati accuratamente per garantire una qualità elevata e sono tenuti da esperti e professionisti di ecommerce e di Magento. I momenti di networking, poi, sono davvero produttivi ed è davvero difficile lasciare la conferenza senza essersi arricchiti sotto molti punti di vista.

Il Meet Magento Italy 2015 si svolgerà a Milano presso l’Hotel Michelangelo, per partecipare basta iscriversi sul sito ufficiale.

Un commento a Meet Magento Italy 2015: curiosità e inediti sulla 2° edizione

  1. […] Podopryhora, co-founder di M2E, Thomas Goletz, presidente della Meet Magento Association e Diego Semenzato, CEO di […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accedi

Registrati | Password dimenticata?