CMS, software: quale storia dietro i loro nomi?

Da dove nascono i nomi di CMS, software, piattaforme? Ne abbiamo ripresi alcuni e scoperto interessanti retroscena

Dietro ogni nome c’è una storia, o forse no: a volte il nome di un brand ma anche quello di un software o CMS può essere frutto di un momento di estro, di un guizzo, o semplicemente di una congiuntura.
Per scoprire quale storia o quale contesto ci sia dietro i nomi dei programmi e CMS più usati dal mondo nerd e tech, abbiamo fatto qualche piccola ricerca.

Linux

Linus-Torvalds-sviluppatore-Linux

Linus Torvalds

Iniziamo dal software Linux. Come noto, Linux è un sistema operativo open source sviluppato su un kernel Unix.

La sua prima versione completa risale al 1994 e, per la sua natura aperta, è liberamente scaricabile e modificabile dagli utenti. Sulla sua base sono nati software quali Apache, MySQL , PHP.
Autore della prima versione del kernel Linux è il programmatore finlandese Linus Torvalds, che ne ha anche ispirato il nome.

 

Python

Python invece, linguaggio di scripting dinamico nato nel 1991 (ancor prima del PHP) e particolarmente integrabile con altri tipi di linguaggi e programmi, deve il suo nome ai Monthy Phython, gruppo comico britannico degli anni ’70.

Guido van Rossum, informatico olandese che lo ha sviluppato, era infatti un grande fan del Monty Python’s Flying Circus.

Django

Django, invece, fu distribuito per la prima volta nel 2005 dalla Django Software Foundation, organizzazione senza scopo di lucro il cui scopo iniziale fu quello di gestire siti di notizie. Fu infatti sviluppato originariamente per la gestione di tre siti di notizie, The Lawrence Journal-World, lawrence.com e KUsports.com.
Tra i siti più popolari che utilizzano questo framework abbiamo Instagram, Pinterest, NASA e Mozilla (da wikipedia.org).
Ma a cosa si deve il suo nome? Come facilmente intuibile, è stato chiamato Django in omaggio al chitarrista jazz Django Reinhardt (nella foto in alto), genio del jazz manouche che, dopo l’incendio della roulotte in cui viveva e che gli provocò la menomazione della mano sinistra, sviluppò una tecnica chitarristica rivoluzionaria.

Magento

Il nome di Magento, invece, il popolarissimo CMS per l’e-commerce, sembra essere stato influenzato dal mondo dei draghi e in particolare dal gioco di ruolo Dungeons and Dragons, che pare aver ispirato anche il colore arancio del logo.
Gli sviluppatori di questa piattaforma per il commercio elettronico popolarissima in tutto il mondo sembra fossero appassionati in particolare dalle figure del mago, “Mage”, che fusero con “Bento” dando luogo a Magento (alla nascita della prima versione, nel marzo 2008, il nome era solo “Bento” ma fu poi cambiato per problemi di copyright).

Dungeons and Dragons è il gioco di ruolo fantasy ispiratore del nome Magento

Drupal

E Drupal? Nato per fare da piattaforma per la creazione di social network, Drupal si è presto imposto come un CMS opensource flessibile e robusto. Come nacque? Nel 2000, due studenti di Anversa – Dries Buytaert e Hans Snijder – avevano bisogno di una connessione Internet affidabile. Fecero in modo tale da costruirsela in autonomia, e funzionava pure ma poiché di lì sentirono anche il bisogno di un “posto” per comunicare tra di loro, lavorarono a un piccolo “content framework”.

Uno spazio comune, una community per condividere informazioni e aggiornamenti, e per questo l’origine del nome Drupal è collegata alla parola olandese “dorp”, che vuol dire “villaggio”.

Tags:
No Comments

Post a Comment

8 + 2 =

Accedi

Password dimenticata?