Intervista a PianetaOutlet.it: dal garage a una delle aziende più in crescita d’Europa

Intervista Seeweb a Camine Grassio di PianetaOutlet.it

Inserita nella classifica del Financial Times tra le 1000 aziende più in crescita d’Europa, PianetaOutlet.it sceglie Seeweb come partner tecnologico

In Italia è il momento del Mercato 4.0 e nel 2017 per l’eCommerce si prevede una crescita annua vicina al 19% che dovrebbe portare il valore delle transazioni a quota 23 miliardi circa. Secondo i dati di Netcomm, sono sempre di più gli italiani multi device e, l’80% degli acquisti avviene mediante smartphone. Si tratta di un mercato di dimensioni straordinarie, destinato a svilupparsi ulteriormente. 

Se viaggi ed elettronica sono i prodotti più cercati e acquistati online, l’abbigliamento, i mobili e persino i prodotti alimentari (freschi e non), rispetto allo scorso anno hanno avuto un’impennata senza eguali. C’è quindi da dire che, nonostante il nostro Paese rimane in ritardo per alcuni aspetti rispetto all’Europa (dei trenta milioni di italiani che navigano in Internet, dieci non acquistano online), i dati sono più che incoraggianti.

A tal riguardo abbiamo chiesto a Carmine Grassio che gestisce l’eCommerce di scarpe online PianetaOutlet.it, una delle 1000 aziende più in crescita d’Europa secondo il Financial Times, di raccontarci del mondo eCommerce italiano e da quale intuizione nasce il progetto che, col tempo, è diventato una miniera d’oro.

Intervista a Carmine Grassio su PianetaOutlet.it

Nicola Borrelli di PianetaOutlet.it

Nicola Borrelli di PianetaOutlet.it

È stato di recente pubblicato un interessante articolo su come la vostra azienda sia tra le 1000 aziende più in crescita d’Europa. Cosa ne pensi a riguardo?

«Questo è un grande orgoglio per noi, segno di aver fatto delle scelte giuste di prodotti, di marketing e di team, ma soprattutto di averlo fatto in un mercato super competitivo.»

Quello che siete andati a creare è una vera e propria miniera d’oro. Com’è nata questa avventura?

«Non la definirei ancora una miniera d’oro, in quanto si sta reinvestendo tutto sulla crescita e sviluppo dell’azienda con l’obbiettivo di portare il brand ad essere un punto di riferimento delle scarpe in Italia e anche in Europa.

Nel 2013 ci siamo incontrati io e Nicola Borrelli (il direttore commerciale e mente geniale) e ci siamo fatti una chiacchierata. Io venivo dall’esperienza del web marketing, lui dalla vendita di abbigliamento offline e abbiamo lanciato questo progetto. Come tutte le startup che si rispettino siamo partiti dal garage, la macchina fotografica della figlia di Nicola ed un kit fotografico preso su Amazon a 50 euro. Siamo arrivati ad oggi in un capannone di 1000 mq e a gestire oltre 10,000 ordini al mese.»

Si dice che l’eCommerce in Italia sia in una fase di crescita costante. Quale sarà la roadmap futura?

«Ci troviamo un periodo eccellente per l’ecommerce, +3,2 miliardi rispetto al 2016. Questo non significa che chiunque apra un eCommerce può fare grandi numeri, va comunque sempre fatta un’esperienza prima, un’analisi del mercato, trovato un posizionamento specifico ed investito qualche migliaio di euro in marketing e risorse umane.»

Un eCommerce come PianetaOutlet.it avrà senz’altro un’infrastruttura Cloud di un certo tipo… Cosa nasconde la vostra?

«Certo, ovviamente siamo partiti da un Hosting per arrivare alla struttura attuale di 5 Cloud Server che gestiscono diverse risorse in modo efficace.»

Quali sono le esigenze di un sito come il vostro e come riuscite a soddisfare i bisogni degli utenti?

«Avendo un catalogo con oltre 30,000 prodotti e più di 10 Marketplace in tutta Europa abbiamo bisogno di una struttura adattabile alle nostre esigenze in real time.»

Parte del team di PianetaOutlet.it intervistato da Seeweb

Carmine Grassio e Nicola Borrelli insieme a parte del team di PianetaOutlet.it

Perché avete scelto Seeweb come partner tecnologico?

«Perché riuscite ad organizzare una struttura che si adatti alle nostre necessità in cui le risorse devono scalare fino a 10/100 volte in base alle necessità, mi riferisco a passaggi televisivi o giornate tipo Black Friday.»

Partendo dall’esperienza come cliente Seeweb, cosa pensi ci differenzi dagli altri provider?

«Perché fornite solo servizio dal valore aggiunto, non siete un’azienda che vende prodotti ma che fa progetti per le aziende con specifiche necessità di scalabilità.  Un sito, sopratutto eCommerce, che genera migliaia di vendite deve funzionare sempre, costerebbe troppo rimanere bloccati!»

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accedi

Registrati | Password dimenticata?