Num. Verde 800 11 28 25

Seed Beer: l’allegria della birra stimola l’innovazione

Indice dei contenuti

Alla ricerca d’una idea innovativa nella Cloud Intensity

Siamo partiti! Nel proporre il concetto di Cloud Intensity, Seeweb sta mettendo a confronto esperti ed ideatori in incontri informali ad invito.

Da sinistra a destra Linguerri, Stamigni, Ranieri e Landini alla Brasserie 4:20
Da sinistra a destra Linguerri, Stamigni, Ranieri e Landini alla Brasserie 4:20

Il primo incontro “Seed Beer” si è tenuto il 27 marzo alla Brasserie 4:20, bellissimo locale di Porta Portese a Roma, noto per le sue birre artigianali e per gli ottimi piatti. Massimo Chiriatti (giornalista), Antonio Leonforte (imprenditore) e Marco Rinelli (Microsoft Lab di Roma 3) hanno ascoltato le idee di Massimo Fabbri (Manicomix, editore digitale), Fabrizio Landini e Fabio Ranieri (The Story You Make, storytelling), Diego Stamigni (Aurora IA) e Stefano Linguerri (Rapa Nui, cloud game development). A fare gli onori di casa per Seeweb c’era il giornalista Leo Sorge.

Come dice il nome dell’iniziativa si punta a un seed, un investimento in denaro nell’ordine di alcune decine di migliaia di euro che Seeweb intende assegnare nel corso dell’anno ad una o più proposte interessanti nello sfruttamento intenso di risorse cloud. Le regole di partecipazione verranno presentate a breve, quindi restate sintonizzati!

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

− 4 = 2