WordPress e Drupal a confronto: è tempo di fare chiarezza

Quale CMS scegliere per il proprio sito web: WordPress o Drupal?

[Aggiornamento articolo Aprile 2017] Quando si decide di avviare un’attività sul web, che sia un blog o un sito web, ci si imbatte nella scelta del CMS. Sul mercato ne esistono migliaia ma in questo articolo, ci concentreremo sui più diffusi: WordPress e Drupal.

Vedremo nel dettaglio i pro e i contro di entrambi i CMS e analizzeremo in quale situazione è meglio utilizzare l’uno piuttosto che l’altro.

WordPress VS Drupal: pro e contro

Entrambe le piattaforme sono open source e quindi totalmente gratuite.

WordPress è il CMS più popolare al mondo ed è utilizzato da più del 40% dei siti web. Nato inizialmente per il blogging, oggi ha esteso le sue potenzialità diventando una piattaforma ideale anche per i siti web di piccole/medie dimensioni.

Tra i punti i forza ci sono:

  • facilità di installazione (eseguibile nei “famosi” 5 minuti)
  • estrema personalizzazione grazie ai plugin
  • semplicità di utilizzo
  • URL ottimizzati per i motori di ricerca
  • interfaccia user-friendly
  • pannello di controllo e amministrazione per dispositivi mobili e tablet.

Tra i contro:

  • gestioni di ruoli e permessi limitata
  • performance limitate nel caso di un elevato traffico di dati
  • è meno sicuro di altri sistemi
  • limita la gestione multi dominio e progetti multilingua.

Drupal è il secondo CMS in termini di popolarità ed è molto potente e versatile. Supporta sia i blog che portali articolati. Ha un’installazione minimale con pochi moduli, che grazie al sistema modulare marcato ed elaborato sono facilmente espandibili e personalizzabili.

Tra i punti di forza ci sono:

  • piattaforma personalizzabile (tra opzioni e configurazioni)
  • tecnicamente molto avanzato e molto veloce
  • diversi ruoli e sistemi di permessi
  • gestione amministrativa dei multidomini
  • nessuna differenza tra frontend e backend

Tra i contro:

  • configurazione complessa
  • prima installazione ridotta (essendo un framework modulare, ha bisogno di installazioni successive)

Grazie al sistema modulare flessibile, Drupal offre una soluzione perfetta per le piattaforme estremamente dinamiche, che si basano sui contenuti generati dall’utente.

WordPress VS Drupal: questione di sicurezza

È notizia diffusa che più un software è utilizzato più rischia di finire nel mirino degli hacker. Sappiamo bene che, nel caso di WordPress, di tanto in tanto i cyber criminali trovano qualche falla nel sistema e la sfruttano a loro vantaggio. A costituire uno dei punti deboli del CMS è la grande varietà di plugin che vengono messi a disposizione dalla community.

Drupal, non è da meno. La maggior parte delle falle di sicurezza sono presenti nei moduli di estensione. Tuttavia, rimane il CMS più consigliato per le pubbliche amministrazioni e aziende.

WordPress VS Drupal: a proposito di ottimizzazione SEO

In termini SEO usare l’uno piuttosto che l’altro non comporta alcuna differenza. Entrambi hanno funzioni SEO e possono essere ottimizzati per i motori di ricerca. Anche in questo caso vale la regola dei buoni contenuti.

Nel caso di Drupal, nasce per far fronte a molti contenuti e ha, di default, un sistema di chaching del database. Per quanto riguarda WordPress, il caching non è integrato ma tramite il Web Accelerator si riescono a migliorare le performance del sito web o della web app, facilitando i tempi di collegamento e download di contenuti, con possibilità di personalizzare la durata della cache.

Di default WordPress consente, sin dall’installazione, di creare URL che risultano essere più adatte per i motori di ricerca, a differenza di Drupal che per far ciò ha necessita dell’installazione di un modulo aggiuntivo relativo a questa funzione.

WordPress VS Drupal: come scegliere il miglior CMS

In questo articolo abbiamo fatto una panoramica di quelli che sono i vantaggi e gli svantaggi dell’usare un CMS piuttosto che l’altro all’interno di un blog/sito web. Tuttavia, non esiste un CMS migliore in assoluto. Tutto dipende dal progetto che si sta seguendo.

Per gestire un blog sarà infatti più opportuno scegliere la praticità di WordPress che è veloce da installare e facile da utilizzare, per seguire un progetto di grandi dimensioni con quantità di dati e utenti previsti in numeri importanti sarà meglio far cadere la scelta su Drupal.

E tu quale CMS usi o pensi di usare per la tua attività online?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accedi

Registrati | Password dimenticata?