meltdown-spectre

Vulnerabilità CPU: cosa dobbiamo sapere

Meltdown e Spectre, le vulnerabilità CPU che stanno preoccupando il web, interessano praticamente tutti i sistemi. Cosa sono? E cosa stiamo facendo noi di Seeweb?

Meltdown e Spectre: questi i nomi delle due vulnerabilità CPU di cui si sta facendo un gran parlare sul web. E che stanno sconvolgendo l’intera industria informatica.

Di cosa si tratta?

Si tratta di vulnerabilità insite nelle CPU Intel, AMD, ARM. Questo fa capire come il problema riguardi il 90% dell’hardware mondiale.
Tali falle di sicurezza devono la loro origine alle funzioni che i vari vendor hanno introdotto per rendere più performanti i processori.
Google, in un suo post sul tema, ci informa che il suo team di ricerca ha individuato nella “esecuzione speculativa” la concausa di queste vulnerabilità CPU.

Cosa vuol dire esattamente?

Quella della speculative execution è una tecnica utilizzata per ottimizzare le performance dei processori. E la maggior parte dei processori moderni è oggetto di esecuzione speculativa.

Qual è il rischio?
I ricercatori ci dicono che chi non ha buone intenzioni potrebbe utilizzare queste vulnerabilità CPU per leggere la memoria dei sistemi IT e quindi accedere alle informazioni degli altri utenti.

Cosa stiamo facendo noi di Seeweb?

Premettiamo che gli sviluppatori Linux stanno lavorando seriamente per rilasciare aggiornamenti del kernel e ci si aspetta che anche Microsoft a brevissimo si muova in tal senso.
Il nostro team, in particolare, sta analizzando con cura tutti gli ambienti pr capire quali potrebbero essere coinvolti dal problema al fine di metterli in sicurezza.

A breve vi daremo informazioni in più sulle attività portate avanti e sui loro esiti.

Cosa aspettarsi?

Le patch di aggiornamento in corso di rilascio avranno sicuramente un ruolo importante nel mitigare il problema. Dobbiamo aspettarci che – così come le vulnerabilità sono state originate da tecniche di ottimizzazione delle prestazioni – l’azione degli aggiornamenti avrà un impatto sulle performance delle CPU, riducendole.

Vi terremo aggiornati sugli sviluppi e sulle attività in programma.

Nessun Commento

Scrivi un Commento:

*

Accedi

Password dimenticata?