Una giornata al data center: Seeweb apre le porte alle scuole

Parliamo di cloud, server e hosting tutti i giorni. Siamo dietro ad uno schermo e digitiamo codici sulle nostre tastiere, ma com’è in realtà un server? Cos’è davvero il cloud? Abbiamo dato l’opportunità ad alcuni ragazzi e professori delle scuole medie superiori di scoprirlo, di toccarlo con mano e di guardarlo con i propri occhi.

Un viaggio fatto in carne e ossa all’interno del data center. Ragazzi e professori hanno avuto la possibilità non solo di passeggiare e curiosare nel data center, ma hanno anche affiancato per tutto il giorno alcuni dei nostri tecnici, assistendo alla vita quotidiana che si svolge all’interno di una web farm.

foto 22

Lo scorso 25 ottobre si è svolto il Linux Day, una manifestazione che ha tenuto impegnate centinaia di città a spiegare il software open source, il successo ottenuto con gli anni e l’importanza di questo. Per l’occasione abbiamo organizzato un contest rivolto agli studenti di scuola superiore di secondo grado e universitari, che dava la possibilità di cimentarsi in un test mettendo alla prova la propria conoscenza di Linux. Fra tutti i partecipanti, ai ragazzi che hanno ottenuto il punteggio migliore abbiamo dato l’opportunità di trascorrere una giornata al data center.

Data Center Studenti

Loro sono Stefano, Alessandro, Danilo e Giacomo, frequentano le scuole superiori e sono appassionati d’informatica. Fin da bambini hanno mostrato una certa curiosità verso la tecnologia “simpatizzando” per l’open source.

Visita DC 2

Dopo una breve chiacchierata sulla storia dei data center e sulla loro evoluzione, abbiamo iniziato a raccontare di Seeweb, di come si è trasformata da idea a realtà, una realtà italiana che ha iniziato a credere nel cloud prima di tutti.

Uno dei momenti più divertenti è stato sicuramente quello della visita nella sala server: vedere con i propri occhi alcune delle ultime tecnologie e i nostri Daniele e Marco spiegare con passione il loro lavoro all’interno della web farm.

Marco e Daniele Data Center

Un aneddoto che in pochi conoscono è che il nostro nuovo data center fino a qualche anno fa era un capannone che si occupava di tutt’altro: anziché restare chiuso e rischiare di essere completamente logorato dal tempo e poi demolito, gli abbiamo dato una nuova vita, l’abbiamo reso qualcosa di unico e abbiamo creato una nuova e bella realtà che può essere considerata un vero e proprio punto di forza del basso Lazio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accedi

Registrati | Password dimenticata?