Errore 500 su un sito WordPress: best pratice per l’immediata risoluzione

WordPress e l’errore 500: le best practice per la risoluzione dell’Internal Server Error

Quante volte vi è capitato di imbattervi in una schermata “Internal Server Error” durante la realizzazione o la modifica di un sito web?

Gli status code ci aiutano a capire da vicino cosa sta accadendo sul server. Il più famoso è senza dubbio il 404 che corrisponde a “Pagina non trovata”, seguito a ruota dal 200, dal 301, dal 302 e dal 500. Proprio quest’ultimo, l’errore 500, può diventare un vero e proprio nemico dei webmaster.

Oggi andremo dunque ad analizzare questo status code, che corrisponde ad un errore interno al server, e scopriremo come fronteggiarlo all’interno di un sito web sviluppato su piattaforma WordPress.

Ma cos’è l’errore 500 in WordPress?

Innanzitutto bisogna dire una cosa, l’errore 500, come ogni altro status code, non è collegato in nessun modo alla piattaforma utilizzata: può presentarsi in un sito WordPress, così come su uno sviluppato in Joomla, Drupal, Magento o piattaforma proprietaria.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?