Perché il Cloud ha cambiato il mondo IT?

Perché il cloud ha cambiato il mondo itSono sempre di più le aziende che anziché decidere di realizzare un proprio data center affidano il loro business a un provider.

Se nel 2015 c’è stato un incremento del 25% per il mercato Cloud in Italia, il 2016 sarà l’anno in cui cambierà definitivamente il mondo IT (fonte). Solo negli ultimi mesi sono stati investiti 110 miliardi di dollari e la crescita del cloud pubblico è sempre più rapida: basti pensare che sono stati raggiunti i 27 miliardi di dollari per il SaaS e i 20 miliardi in servizi IaaS e Paas privati e ibridi (Synergy Research Group).

Sono in aumento le aziende che decidono di usufruire di servizi esterni per la fornitura di prodotti cloud, hardware e software.

Sarebbe infatti impossibile per una PMI raggiungere autonomamente, nel proprio CED, gli stessi livelli di ridondanza, ottimizzazione dell’investimento, sicurezza e performance che solo un Cloud Provider dotato delle migliori infrastrutture e del giusto know-how puo’ fornire.

Oggi risulta difficile pensare al mondo digitale senza fare riferimento ai benefici del Cloud: troppi elementi fortificano la sua implementazione in azienda e ci sono vantaggi di cui attualmente non si può più fare a meno.

Intervista a Daniele Vona sull’appliance VPN

Intervista a Daniele Vona sull'appliance VPN

Molto richiesta in abbinamento al Cloud Server, cos’è l’appliance VPN? La parola al tecnico, Daniele Vona, per capire meglio configurazioni e usi possibili.

Daniele, cos’è anzitutto l’appliance VPN?

D.: L’appliance VPN è lo strumento che oggi permette ai nostri clienti di creare collegamenti sicuri tra le loro reti private e mobili e le nostre infrastrutture cloud.

Come si puo’ utilizzare una appliance VPN?

D.: L’utilizzo dell’appliance VPN è molto semplice e non richiede grosse esperienze sistemistiche e di networking. Tutte le configurazioni si eseguono su una comoda interfaccia web che permette la completa gestione del sistema e la configurazione di tutti i servizi di VPN e di firewall. Infatti, oltre a fornire servizi di sicurezza via collegamenti sicuri, l’appliance offre anche servizi di firewall con possibilità di modificare le proprie regole senza limiti. Queste due soluzioni, insieme, garantiscono la configurazione ideale per chi vuole proteggere la propria infrastruttura.

Il pannello di controllo messo a disposizione permette a chiunque di configurare semplici tunnel IPsec (site-to-site VPN) , oppure elaborare configurazioni più complesse che permettono a postazioni mobili (mobile VPN o Roadwarrior) di connettersi in totale sicurezza verso la rete aziendale.

Appliance VPN: garanzia per i vostri dati

Lo scorso giovedì abbiamo parlato della nuova appliance web accelerator ed oggi vogliamo spendere qualche parola per l’appliance VPN, anche se ormai la proponiamo da diverso tempo ai nostri clienti cloud server.

Con l’appliance VPN gli utenti remoti potranno accedere facilmente alle risorse aziendali on the cloud anche in mobilità e questo, lasciando inalterata la possibilità di controllo da parte degli amministratori di rete. È  infatti possibile bloccare l’uso di specifiche applicazioni e risorse così da prevenire eventuali accessi non autorizzati.

Il flusso dati scambiato dai peer verrà cifrato e non potrà essere modificato in transito senza che l’alterazione non sia rilevata. Con l’Appliance VPN di Seeweb vi garantirete autenticità, integrità e confidenzialità dei dati, con una modalità di utilizzo e configurazione user-friendly.

Seeweb cloud appliance VPN

 

Accedi

Registrati | Password dimenticata?