Software e cloud: consigli pratici per progettare la ripresa

Innovare e crescere: quante volte sentiamo questi imperativi? Il problema è con quali strumenti. Una riflessione di Roberto Vacca, che vede nel software innovativo (oltre che nel fotovoltaico) la via per una ripresa.

Software e Cloud consigli pratici per riprogettare la ripresa

Questo post nasce da una riflessione, non recentissima (2012) ma sempre attuale di Roberto Vacca. E dico attuale perché, dal 2012, le cose non sono cambiate di molto. L’articolo, titolato “Ripresa da progettare, non solo auspicare”, individua pochi punti, chiari, da sviluppare per dare una risposta davvero concreta all’esigenza di sviluppo. Ne riporto solo alcuni stralci:

“Prevenire grandi ruberie, evasioni fiscali, prebende scandalose e sopraprofitti eccessivi – sono obiettivi di una auspicabile politica di rigore.
Diminuire gli investimenti e le spese (che creano lavoro), aumentare le imposte e i tassi di interesse – sono politiche di austerità inopportune: non favoriscono la ripresa e aggravano la depressione.

Finanziamento progetti: si riparte con CloudSeed 2014!

finanziamento progetti: Saas, PaaS, IaaS

CloudSeed 2014 si rivolge a chi ha sviluppato qualcosa in Saas, PaaS o IaaS

La parola d’ordine dell’edizione 2014 di CloudSeed è: costruire insieme. Perché a volte gli sviluppatori hanno bisogno di una mano

Se qualcuno conosce un po’ la storia di grandi realtà come HP e Apple sa cosa sia il company building.

Immaginatevi uno sviluppatore che abbia creato qualcosa di davvero interessante ma che abbia bisogno di un partner tecnologico, finanziario e che lo supporti sul piano marketing.

Ecco, noi li aiuteremo così: a costruire la società, a fornire l’infrastruttura tecnologica adeguata e a mettere sul mercato il loro prodotto, anche con finanziamento progetti in termini economici.

Finanziamento progetti con CloudSeed 2014

Tecniche di salvataggio: backup sicuro secondo il nostro Capotecnico

Piero Delle Chiaie, Capotecnico Seeweb

Piero Delle Chiaie, Capotecnico Seeweb

Dati sempre al sicuro:  ecco come dormire tranquilli

Cosa sta maggiormente a cuore quando si sceglie una piattaforma web?

L'”assillo” che  percepiamo di più nel cliente è quello dei dati.

Piero Delle Chiaie, Capo Tecnico di Seeweb dove lavora dal  1999, ci spiega quali strumenti ci assicurano sonni tranquilli.

Piero, cosa è fondamentale per avere una garanzia sui dati?

“Il tipo di backup fornito. Che deve consentirci di recuperare lo storico file a seconda delle necessità: non solo 2 versioni ma anche di più. E avere una buona retention, con possibilità di recuperare i dati anche dopo molti giorni dalla loro cancellazione (nel caso del nostro IBM Tivoli Storage, fino a 60 giorni).”

Facciamo un esempio “estremo”:  il mio sistema non è più raggiungibile via ssh, per esempio a causa del file system corrotto o altro, cosa accade?

“In questi casi è possibile un restore  totale a monte. Ovvero,  in caso di crash catastrofico possiamo fare noi un restore da bare metal dell’ intero sistema.”

Seeweb intervista i premiati di CloudSeed: Fattura Sprint, secondo classificato.

Dopo l’intervista a BaasBox oggi è il turno di Fattura Sprint, start up arrivata seconda al contest di CloudSeed. Abbiamo parlato con il fondatore, Alessandro Berbenni.

S. – Presentatevi!

A. – Io insieme al socio Luigi Zanderighi ci occupiamo ormai da tempo di software, system integration, consulenza. Dal nostro progetto è nato Fatttura Sprint.

 S. – Che cosa è Fattura Sprint?

A. – Una soluzione cloud per la fatturazione elettronica. La sua grande usabilità la rende prossima a quella delle applicazioni “consumer”, in linea con l’attuale tendenza di consumerizzazione dell’IT.

In più, oltre a integrarsi bene con sistemi quali Paypal e programmi tipo Magento, ha una buona aderenza al quadro normativo italiano.

S. – Come vi siete imbattuti in CloudSeed?

A. – Il riscontro positivo di Fattura Sprint ha fatto sì che l’autofinanziamento iniziale non fosse più sufficiente. CloudSeed ci è sembrato interessante perché la sua ottica era diversa da quella del venture capital, con una proposta di possibile partnership con una realtà come Seeweb, che già in passato ha fatto molto per le startup.

Ci è piaciuta  anche l’idea di SeedBeer, che ha dato un tocco informale all’evento.

 S. – Voi eravate già sulla nuvola di Seeweb. Come vi ha aiutato il cloud?

A. – Il cloud è la dimensione naturale di Fattura Sprint, definibile come un Software as a Service disponibile h24, 7 giorni su 7. 

Il cloud ci ha permesso inoltre compressione dei costi iniziali, scalabilità e robustezza del servizio.

 S. – Cosa farete con il premio in denaro?

A. – Lo investiremo in marketing, ma anche nell’integrazione e nel miglioramento del software.

S. – Come vi vedete tra un anno?

A. – Vorremmo innanzitutto vedere realizzato il miglioramento del prodotto per come lo abbiamo già in mente. E poi, visto che ci è piaciuto molto CloudSeed, ci piacerebbe partecipare nuovamente, magari come ospiti!

I nostri auguri ad Alessandro e Luigi!

 

Di seguito il video integrale dell’intervista:

 

Accedi

Registrati | Password dimenticata?