La buona scuola italiana: dove si programma (divertendosi)

La buona scuola italiana: dove si programma (divertendosi)“L’ora del codice”  è un progetto di Miur e CINI che lancia la programmazione nelle scuole. Enrico Nardelli e Giorgio Ventre, coordinatori di “Programma il Futuro”, ce lo raccontano meglio.

Il 3 dicembre scorso il MIUR, grazie alla collaborazione con il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica) ha lanciato alla presenza del Ministro Stefania Giannini l’iniziativa Programma il Futuro pensato per la scuola italiana. Programma il Futuro ha l’obiettivo di fornire alle scuole una serie di strumenti semplici e divertenti per formare gli studenti ai concetti di base dell’informatica e del pensiero computazione. 

La realizzazione del progetto “l’Ora del Codice“, iniziato quest’anno e con durata fino al 2017, è possibile grazie ad un innovativo partenariato pubblico-privato che condivide la necessità di avviare un’azione fondamentale per la crescita culturale e lo sviluppo della società italiana. Seeweb, per esempio, è tra i sostenitori dell’iniziativa.

Abbiamo intervistato Enrico Nardelli dell’Università di Roma Tor Vergata e Giorgio Ventre dell’Università di Napoli Federico II, i due coordinatori del Progetto per conto del CINI.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?