Intervista al NaMeX sul primo IXP neutrale dell’Albania

NaMeX ha collaborato alla creazione del primo IXP neutrale in Albania. Paese che pullula di ISP e dalle grandi potenzialità

Daniele Arena, project manager at NaMex

Partiamo da Roma, e dal NaMeX, il secondo Internet Exchange Point in Italia. Che, con i suoi circa 40 Gbps di traffico dati pubblico, promuove e favorisce l’interconnessione tra le reti. E atterriamo a Tirana, una metropoli moderna dove c’è molto fermento: età media giovane, tanta voglia di fare, studiare, riscattarsi, zero burocrazia per le aziende. E che, per la sua ubicazione geografica (l’affaccio sull’Adriatico e sull’Europa), ha grandi potenzialità di crescere come un vero e proprio Hub dei Balcani.

Questo è un momento storico positivo per l’Albania. E per chi pensa che offra opportunità di investimento.
Tecnologicamente parlando, l’Albania è un ambiente ricco di ISP ma allo stesso tempo con un unico IXP, ALB-IX, tra l’altro non neutrale.

Fino a questo autunno, in realtà. Perché il NaMeX ha voluto creare un punto di interscambio neutrale proprio a Tirana e a novembre ci sarà i taglio del nastro.
In qualità di consorziati del NaMeX, noi di Seeweb siamo molto contenti di questo grande passo verso l’innovazione, anche in virtù della nostra naturale predilezione per una Internet neutrale, che possa supportare il Paese nella diffusione della conoscenza e della cultura, tecnologica e non.
Non a caso il progetto nasce proprio dalla collaborazione tra NaMeX e RASH, l’Academic Network dell’Albania, che ha l’obiettivo di migliorare la rete delle Università e gli strumenti tecnologici a disposizione di docenti e studenti.
Daniele Arena, project manager NaMeX, ci ha raccontato qualcosa in più sulla genesi e sugli obiettivi di questo bel progetto.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?