Novità dal mondo Plesk: così sviluppare diventa più semplice!

plesk-onyxPlesk Onyx e le nuove edition di Plesk facilitano il lavoro dei professionisti del web

Da sempre proponiamo, in abbinamento alle soluzioni Shared, Cloud e dedicate, uno strumento efficacissimo per la gestione dei propri piani di hosting: il pannello Plesk.

Validissimo supporto per configurare con semplicità siti e relativi servizi email, database e DNS, Plesk permette di aggiungere nuovi servizi in qualsiasi momento e oggi si presenta con tante novità utili a facilitare il lavoro dello sviluppatore. La più recente tra tutte, il rilascio di Plesk Onyx (22 ottobre scorso), che permette agli amministratori di sistema e agli sviluppatori di risparmiare tempo grazie all’integrazione con GIT, Docker e molto altro. Permettendo all’utente di personalizzare il design dell’interfaccia browser-based a seconda delle sue preferenze.

Le novità di Plesk

Tra le novità disponibili con Plesk Onyx, la semplificazione della user experience, funzionalità di “auto-riparazione” che aiutano a risolvere molti problemi senza ricorrere a un supporto esterno, possibilità di aggiornamenti installabili sia manualmente sia automaticamente. Inoltre, possibilità di gestire in modo centralizzato più istanze di WordPress e altri CMS, MagicSpam per un filtraggio semplice e sicuro delle email, disponibilità di  micro aggiornamenti automatici di sicurezza che si possono estendere in un solo click a tutti i domini selezionati e indicatori relativi alla sicurezza delle password impostate.

Plesk ed Easy Cloud Server: installazione e configurazione

Installazione pannello di constrollo su Esasy Cloud Server SeewebGuida all’uso di Plesk: dall’installazione sull’Easy Cloud Server alla prima configurazione

Abbiamo realizzato un breve tutorial che spiega come è facile installare Plesk come pannello di controllo sull’Easy Cloud Server (Windows o Linux).

Il prodotto ECS (Easy Cloud Server) consente di creare e distruggere i server in ogni momento e pagare solo ed esclusivamente le ore di utilizzo reale del servizio, quindi è ideale come macchina di test e per effettuare sviluppo, staging e preproduzione.

Vediamo ora come installare Plesk 12.5. Per prima cosa, dopo aver attivato un server Linux dovremo collegarci al server tramite SSH:

Amministrare Plesk tramite la command line interface

plesk-logo

Come amministrare Plesk per semplificare e velocizzare il proprio lavoro.

Il pannello di controllo Plesk è attualmente uno dei pannelli di controllo per server più utilizzati al mondo; fornisce infatti la possibilità di configurare con pochissimi passi siti web, caselle di posta, database, backup, dns e tanto altro. L’accesso al pannello di controllo avviene generalmente via web sulla porta 8443 del server, il pannello ci espone tramite un piccolo e leggero webserver una web application che ci permette di amministrare il server.

Amministrare Plesk per gestire il server e l’interfaccia web è sicuramente molto utile ed è indubbiamente la strada più utilizzata, ma se volete automatizzare delle operazioni o se volete eseguire comandi più a basso livello, Plesk ci mette a disposizione tutte le funzionalità tramite la Command Line Interface (CLI).

Oggi vogliamo mostrarvi la potenza della cli di Plesk, con qualche esempio e con un piccolo prontuario di comandi utili per eseguire le operazioni basilari, tenete in considerazione che qualunque attività vogliate svolgere e che è disponibile tramite l’interfaccia web lo è anche tramite cli.

Easycloud: gestione semplificata con un pannello di controllo

ssh_seeweb

Che siate o meno dei guru di Bash o Shell Scripting, che amiate o meno le configurazioni manuali avrete sentito almeno una volta la necessità di avere su un server un ambiente preconfigurato e facilmente gestibile.

Sicuramente le configurazioni manuali permettono una maggiore personalizzazione dell’ambiente, sono molto flessibili e si adattano alle più disparate esigenze ma, d’altro canto, risultano più onerose in termini di tempo e quindi anche di costi.

Il nostro prodotto EasyCloud una volta attivato mette a disposizione un sistema operativo minimale, se non volete configurare tutto manualmente non scoraggiatevi, ci sono diversi pannelli (anche gratuiti) che vi possono aiutare in pochi semplici passi ad avere un server perfettamente configurato e con tutti i servizi necessari per sfruttarlo al massimo.

Vi vogliamo quindi riportare alcuni dei pannelli più famosi, dandovi qualche spunto per l’installazione, che potrete tranquillamente installare su EasyCloud.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?