P101@Unicas: il contest finale e l’incontro con Garziera e De Sandre

P101@Unicas Contest Finale Seeweb Sponsor

Appuntamento il 17 e 18 maggio a Cassino con Garziera e De Sandre per il contest finale di P101@Unicas

L’avventura del progetto P101@Unicas nasce nel novembre 2015, quando i professori dell’Università di Cassino, Mario Molinara e Francesco Tortorella, prendono i contatti con De Sandre e Garziera, co-inventori della Programma P101 della Olivetti, e realizzano un simulatore della P101.

Il programma inizia con un primo incontro a cui ha partecipato anche De Sandre (potete vedere il video della giornata qui) per raccontare la storia della P101 ai ragazzi. Proseguendo poi con una serie di incontri relativi alla formazione sulla P101 con delle esercitazioni personali.

Il prossimo 17 e 18 maggio presso l’Università di Cassino si svolgerà il contest finale, due giorni in cui le scuole aderenti al progetto potranno confrontarsi nello sviluppo di un algoritmo per la P101. Gli ospiti d’onore della giornata saranno Garziera e De Sandre che potranno così procedere anche alla premiazione finale. Seeweb è sponsor dell’iniziativa e ha seguito fin dall’inizio tutto il progetto.

Cosa abbiamo imparato da Olivetti: continua il viaggio di P101@Unicas

Quando il racconto della Programma 101 è più di una semplice storia di informatica

Lo scorso 10 novembre si è tenuto presso l’Università degli Studi di Cassino il primo incontro del progetto P101@Unicas che ha visto come ospite l’Ing. Giovanni De Sandre che, negli anni ’60 si è occupato, insieme a Perotto e Garziera, della realizzazione del primo personal computer del mondo (la Programma 101).

Adriano Olivetti intuì fin da subito la potenzialità dell’elettronica. A partire dal ’57 entrò a far parte del laboratorio Olivetti l’Ing. Piergiorgio Perotto, al quale fu affidato un reparto per lo sviluppo di apparecchiature periferiche, con l’incarico fra l’altro di inventare calcolatrici elettroniche per far concorrenza alle grandi macchine giapponesi ma senza cannibalizzare le calcolatrici meccaniche Olivetti; proprio da lì partì il progetto P101 (articolo integrale).

Olivetti, in questo caso può essere paragonato ad una sorta di esploratore. Non è mai un caso, infatti, se da un’idea si arriva a qualcosa di funzionante e rivoluzionario, come lo è stato per la P101 che ha rappresentato l’entrata nel mondo dell’elettronica dell’Olivetti. Quella della Programma 101 è una storia di persone che hanno messo insieme competenze diverse e che si sono confrontate tra di loro (c’era infatti la parte elettronica, meccanica e informatica). Perotto, Garziera e De Sandre hanno creato un gruppo all’interno del quale c’era fiducia, coesione e condivisione dello stesso sogno. Da allora sono passati più di 50 anni e De Sandre durante l’incontro tenutosi a Cassino ne parla come se, da quelle notti insonni trascorse in studio, fosse passato un solo giorno.

P101@Unicas: appuntamento con De Sandre

Si terrà il 10 novembre 2016 alle ore 10,00 presso l’Università di Cassino il primo incontro del progetto P101@Unicas che vede come ospite d’onore De Sandre

Come sapete siamo da sempre molto vicini agli eventi formativi che coinvolgono le scuole superiori e le università, allo scopo di diffondere la conoscenza di internet e l’importanza del cloud computing e quello del P101@Unicas ci ha molto colpiti. Rappresenta infatti un’occasione unica per far conoscere ai ragazzi una parte fondamentale della storia dell’informatica italiana.

Tutto parte dal Programma 101 della Olivetti, il primo computer ad uso personale di massa della storia lanciato nel 1965 dall’azienda italiana Olivetti e progettato dall’ingegnere Pier Giorgio Perotto insieme a Giovanni De Sandre e Gastone Garziera. Nel novembre 2015 Mario Molinara e Francesco Tortorella, docenti dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, hanno contattato De Sandre e Garziera realizzando un simulatore del P101, adatto a girare anche su dispositivi mobile.

Da questo simulatore: nasce il progetto P101@Unicas, che sarà articolato in 4 fasi:

  • Formazione sulla P101: come è fatta e come funziona
  • Formazione sulla P101: come si programma
  • Esercitazioni personali
  • Partecipazione al contest finale

Nasce P101@Unicas: il progetto che avvicina i giovani alla storia dell’informatica

Progetto p101@unnicasSeeweb aderisce al progetto P101@Unicas dell’Università di Cassino, per far rivivere la Programma 101 insieme ai suoi inventori

Come Seeweb partecipiamo spesso alle iniziative organizzate dalle scuole o dalle università. Quest’anno abbiamo deciso di sponsorizzare la nascita di un nuovo progetto portato avanti dall’Università di Cassino e del Lazio Meridionale che prende il nome di P101@Unicas.

Tutto parte dal Programma 101 della Olivetti. Per chi non lo conosce, fu il primo computer ad uso personale di massa della storia lanciato nel 1965. Ne furono vendute circa 44 mila unità, un numero enorme considerando il periodo storico e la conoscenza che le persone avevano dell’informatica al tempo. La macchina di calcolo fu sviluppata dall’azienda italiana Olivetti tra il ’62 e il ’64 (e prodotta tra il ’65 e ’71), progettata dall’ingegnere Pier Giorgio Perotto insieme a Giovanni De Sandre e Gastone Garziera (fonte).

Cos’è il progetto P101@Unicas?

Nel novembre 2015, i prof. Mario Molinara e Francesco Tortorella, dell’Università di Cassino, hanno preso i contatti con De Sandre e Garziera e hanno realizzato un simulatore del P101, adatto a girare anche su dispositivi mobile. Da questo simulatore: nasce il progetto P101@Unicas.

« Sia io che il Prof. Francesco Tortorella conoscevamo bene la storia della Programma 101. Per essere precisi, Francesco me ne aveva parlato spesso riferendosi ad essa come la Perottina (il nome dato alla macchina durante il suo sviluppo). Quando nel 2015 è stato celebrato il cinquantenario della sua uscita, siamo stati attratti da un interessantissimo documentario dal titolo “Quando Olivetti inventò il primo Personal Computer” che raccontava con molti dettagli della creazione e lancio della Programma 101 nel 1965 anche attraverso le parole di due degli inventori: Giovanni De Sandre e Gastone Garziera.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?