Majeeko shop online: backend e sviluppi futuri

Cosa si nasconde nella sua infrastruttura? L’abbiamo chiesto direttamente ai fondatori: Simone Golcic, Fabio Tonutti, Roberto Leonarduzzi e Mattia Borini.

Majeeko shop onlineVi abbiamo già parlato di Majeeko (qui)la piattaforma che permette a tutti gli amministratori di pagine Facebook di creare in un click un sito internet professionale per la propria attività. Il sito realizzato sarà aggiornato automaticamente dal flusso dei contenuti della pagina Facebook; grazie alla facilissima sincronizzazione non saranno più necessari aggiornamenti periodici tipici dei tradizionali siti web, realizzati con CMS opensource o site-builder presenti ad oggi sul mercato.

I fondatori della startup hanno partecipato con successo al VI batch del prestigioso programma di accelerazione di LUISS ENLABS. Dopo un anno, 415 mila euro di finanziamenti raccolti e tanto duro lavoro, hanno deciso di potenziare il servizio introducendo anche il modulo e-commerce, che permetterà alle piccole attività di vendere con semplicità i propri prodotti o servizi online. Abbiamo deciso di farci raccontare dal team il backend e quali sono gli sviluppi futuri della piattaforma.

Majeeko: un sito web dalla tua pagina Facebook

Approfondimento su Majeeko, la startup fondata da Simone Golcic, Fabio Tonutti e Roberto Leonarduzzi.

Majeeko è la piattaforma che consente di creare un sito web a partire dalla pagina Facebook. In questo modo i tradizionali costi economici e tecnici vengono abbattuti e nel giro di pochi minuti si entra in possesso di un vero e proprio sito web. Come Seeweb siamo sempre alla ricerca di nuove avventure, affascinati da sempre da giovani talenti, l’idea di Simone, Fabio e Roberto ci ha colpiti subito.

Loro sono tre ragazzi friulani che si sono trasferiti a Roma e sono entrati a far parte del programma di accelerazione di Luiss Enlabs, la Fabbrica di Start-Up. Lavorano insieme dal 2008 e la loro tool permette in pochi istanti di realizzare un sito personalizzato nei minimi dettagli. Il servizio prevede una versione free e una versione a pagamento che oltre ad offrire il sito web, come nella versione free, prevede anche il dominio personalizzato, due caselle di posta elettronica, assistenza e statistiche di visualizzazione del sito.

VOVERC: come avere un centralino cloud in 59 secondi

Intervista al team di Voverc, il centralino cloud che ti consente di avere un numero fisso in soli 59 secondi.

Quando si parla di cloud la prima cosa a cui pensiamo è l’archiviazione dei dati. Bisogna tener presente però che il cloud non è solo questo ma molto di più, ci consente infatti di gestire l’intero traffico telefonico, abbandonando la linea fissa, a cui siamo da sempre abituati, e di usufruire di centralini di tipo cloud. Proprio a tal riguardo si prevede che, a partire dai prossimi mesi, le stazioni base della rete mobile vengano soppiantate dai server e da software di tipo cloud.

Durante lo scorso Mobile World Congress tenutosi a Barcellona, si è iniziato a parlare della prossima generazione di rete cellulare facendo riferimenti ad alcuni esperimenti realizzati per il 5G e si è previsto che l’evoluzione della rete mobile in ambito cloud rappresenterà la svolta con cui gli operatori potrebbero seguire le necessità di banda degli utenti dislocati sul territorio.

Se attualmente il 5G prima di entrare in commercio ha ancora lunghi anni davanti a sé, la rete mobile cloud è una realtà imminente. Colossi della telefonia come Alcatel e China Mobile stanno già iniziando a virtualizzare il network di accesso radio su alcuni server per verificare efficacia, efficienza e risparmio. E’ proprio su questo sistema di virtualizzazione che si basano i centralini di tipo cloud che danno agli utenti la possibilità di utilizzare i servizi da remoto.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?