LESS: Il CSS diventa un linguaggio di programmazione

LESS

Noi di Seeweb seguiamo spesso in qualità di sponsor molti eventi informatici internazionali, da sempre ricchi di spunti ed approfondimenti. In particolare, nel PHPday di Verona dello scorso maggio, tra gli interventi che più mi hanno incuriosito, c’è stato senza dubbio la presentazione di LESS, una libreria che trasforma il CSS in vero e proprio linguaggio di programmazione.  Ho sempre ritenuto la scrittura di un file CSS molto ripetitiva, nonché soggetta a facili errori e di difficile formattazione.

Derivato da SASS, la  libreria LESS sembra venire incontro a queste problematiche,  permettendoci di utilizzare i concetti dei linguaggi di programmazione, come funzioni e variabili, per scrivere un foglio di stile.

Ho deciso così di provare ad usare LESS e sono rimasto molto soddisfatto delle funzionalità che esso offre, e ho pensato di farne una breve presentazione che spero possa essere utile a chi volesse avvicinarsi a questa tipologia di scrittura dei CSS.

Nonostante un file .less possa essere importato direttamente nel codice aggiungendo nel codice un js che compila in runtime il file .less, non consiglio l’uso di questa pratica in quanto poco performante per un sito in produzione.

La scelta migliore è quella di installare il suo compilatore e scrivere il file .less fruttando tutte le caratteristiche e le funzioni di questa libreria, per generare dei file .css.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?