Perché Seeweb crede nelle startup? Risponde Dan Schawbel

Secondo il guru americano di Personal Branding, le grandi imprese per crescere devono imitare le startup

Chi ci ha seguito nel corso degli anni, dallo sviluppo di Docebo fino all’ultimo contest (Cloudseed) ancora in corso, sa quanto Seeweb creda nell’impresa giovane e nelle idee.

Questa fede oggi non contrasta il trend di tutte quelle aziende che, pur se consolidate, hanno bisogni di ripensare i loro approcci. Ne ha parlato Dan Schawbel, guru americano di Personal Branding e ideatore del più famoso blog dedicato alla ricerca di lavoro, PersonalBrandingBlog.com.

Schwabel, che scrive costantemente anche per il sito di WallStreetJornaul e per Business Week, abbatte tutte le distanze tra la grande impresa e l’impresa neonata, tra i mostri sacri dell’imprenditoria e le startup. In particolare, in un suo articolo smentisce il luogo comune per il quale le grandi società sono come “dinosauri che resistono ai cambiamenti”. Al contrario, la storia ci insegna che se vogliono continuare ad avere successo, le grosse compagnie devono investire nelle idee, e comportarsi da startup, finanziando le buone idee dei loro più creativi e visionari dipendenti. Un pò come sta facendo Google, per esempio: il gigante  ha una mentalità da vero startupper. E vediamo tutti quanto gli giovi.

 

Innovazione e lavoro si incontrano a Codemotion

L'intervento di Pietro Ferraris di MAP2APP

L'intervento di Pietro Ferraris di MAP2APP

Ampio sguardo al mondo del lavoro per l’evento tutto dedicato al mondo della programmazione

Grande successo per l’ormai sesta edizione di Codemotion, evento svoltosi a Roma il 23 e 24 marzo. Quest’anno, con due novità molto interessanti.  La prima, che il 23 marzo l’evento si è svolto in contemporanea anche a Madrid; la seconda novità ha invece un nome e si chiama Startup in action.

Nato anni fa come Java Day, da sempre attento al mondo della programmazione e alla figura dei programmatori, Codemotion quest’anno ha in modo particolare strizzato l’occhio al mondo del lavoro, dando la possibilità ai programmatori di portare lì il loro curriculum, con l’obiettivo di farli conoscere alle aziende in cerca di figure professionali ad hoc.

È stata InnovactionLab di Augusto Coppola a curare il programma e tra le varie innovazioni presentate noi per il momento ci limitiamo a citare quella di Heyware, l’iniziativa di Maurizio Pizzonia e Daniele Arena incentrata sulla ricerca della sicurezza nel cloud computing. Se volete saperne di più, però,  vi rimandiamo all’articolo a cura di Leo Sorge, che il 23 sera ne ha fatto un reportage su 01net non mancando di citare alcuni spunti interessanti sulle novità in circolo.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?