Seeweb intervista Okusato.com

Giovanni Ratti, fondatore di Okusato.com

Giovanni Ratti, fondatore di Okusato.com

Cinque domande a Giovanni Ratti di Okusato.com e Auto-km-0.comsiti di successo su cloud Seeweb

1) Giovanni, come nasce Okusato.com?
Nel novembre del 2007 mi trovo a Edimburgo con il mio amico Giorgio Rovelli e – complice anche la suggestione del luogo – iniziamo a fantasticare su un modo nuovo di proporre la mobilità a quattro ruote. Al ritorno in Italia nasce Okusato.com e Auto-km-0.com.

2) Cosa fate esattamente?

Offriamo servizi di consulenza seri e competenti in qualsiasi fase del ciclo di acquisto o vendita dell’auto.
Che si tratti di auto usate, aziendali o a km 0, ogni giorno 20.000 persone si rivolgono a noi.

3) Come l’approccio di Okusato è riuscito a rivitalizzare un mercato che sconta la crisi del settore?

Sovvertendo il concetto di “proprietà” con quella di condivisione. La nostra rivoluzione? Servirci del “social” per dare concretezza e aiuto nella vita reale.  Il virtuale è il mezzo, ma la sua vera linfa sono le persone.

4) Quanto la  tecnologia Cloud  ha giovato al vostro ecommerce?

Considerate che ogni mese 600.000 persone si fidano del servizio offerto dalla nostra piattaforma. Per questo avevamo bisogno di tecnologie scalabili, di altissima qualità. Il vostro cloud ci ha permesso di gestire facilmente la costante crescita degli accessi giornalieri.

5) Come vede il futuro dell’auto? E come vede, in generale, il futuro?

Il futuro lo prevediamo “auto-social”, con ancora il 40% di persone che si rivolgeranno al mercato dell’auto tradizionale (proprietà) e il 60% che acquisteranno ricaricabili di mobilità (Emuoviti.it) per usare auto, moto, bici da poter ritirare nei punti fisici Okusato.com.

Abbiamo lanciato anche il progetto Ibrianza.net, per dar voce alla nostra Brianza, una Brianza creativa, che vive e che vuol lasciare il segno e cambiare il modo in cui la mobilità è concepita.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?