Come ti risolvo il bug: hacker al servizio delle aziende

Luca Ercoli e Daniele VonaDalla simulazione dell’Hacking Contest alla risoluzione di bug reali. Come un giovane White Hat ci ha aiutato a risolvere alcune vulnerabilità di un nostro sito web.
Per molti internet è percepito come un pericolo, quando si parla di hacker viene subito in mente l’immagine di un soggetto pronto a prelevare dati e informazioni sensibili e ad usarle a proprio vantaggio. Ma non è sempre così.

Al giorno d’oggi è difficile trovare un’applicazione o sito web privo di bug e un giovane hacker ci ha aiutato a rilevare delle anomalie in un nostro sito. Poteva prendere queste informazioni e usarle a proprio vantaggio ma non è stato così, da buon penetration tester le ha segnalate al nostro personale.

Non sempre gli hacker creano problemi, possono infatti aiutare la comunità o, come in questo caso, le aziende a tutelarsi.

Marco d'Itri

Abbiamo conosciuto Adbel Adim Oisfi durante l’hacking contest, è stato uno dei finalisti ed ha mostrato da subito una certa predisposizione all’argomento. Siamo stati entusiasti del suo aiuto e abbiamo deciso di mettergli a disposizione le nostre risorse di punta in tema di sicurezza: Marco d’Itri e Luca Ercoli; dopo lo scambio di email e la risoluzione delle falle di sicurezza, abbiamo pensato di realizzare un piccolo focus group insieme a Luca e Daniele Vona, per capire nel dettaglio la figura di pen-tester e l’etica hacker, che troppo spesso viene considerata come un qualcosa di negativo e di non collaborativo.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?