Effettuare l’upgrade da Drupal 7 a Drupal 8: per un sito più performante

Le potenzialità della nuova release Drupal sono molteplici. Vediamo insieme come effettuare l’upgrade da Drupal 7 a Drupal 8

Qualche settimana fa abbiamo parlato di Drupal 8, di come installarlo e di come creare i primi contenuti basici. Oggi vedremo invece come effettuare l’upgrade da Drupal 7 a Drupal 8.

La nuova piattaforma: perché Drupal 8?

Drupal 8 appare più intuitivo, performante, ma soprattutto più sicuro rispetto a Drupal 7. Aggiornare la versione del proprio CMS è un passaggio importante nella vita di qualsiasi sito web, esimersi dal farlo è dannoso sia per gli utenti che per il sito stesso.

L’upgrade continuo e costante, assieme alla certezza di contare su un server sicuro e performante, rappresentano un must per la stabilità della piattaforma e il suo corretto utilizzo da parte del web developer, dell’utente finale e di chi ha il compito di inserire i contenuti. Da non sottovalutare inoltre, l’aspetto velocità che è alla base di un sito web di successo.

Ricerche di marketing, infatti, evidenziano come la frequenza di rimbalzo si alzi drasticamente in un sito web le cui pagine hanno un tempo di caricamento che si aggira, o addirittura supera, i 3-4 secondi.

Per rendere il proprio sito Drupal più performance, una delle strade da seguire è quella di utilizzare prodotti come il Web Accelerator che, basato su un sistema di caching, migliora le performance di siti web, web application ed eCommerce. Il Web Accelerator ha infatti come scopo principale quello di ottimizzare e velocizzare l’accesso ai siti web garantendone la scalabilità nel traffico in maniera non invasiva, riducendo le richieste e quindi il carico dei server web.

Drupal 8 come muovere i primi passi: installazione CMS e moduli

Oggi passeremo al setaccio la nuova release del CMS Drupal, arrivato alla sua ottava revisione

Drupal è da sempre considerato uno dei CMS più affidabili e sicuri al mondo. Nonostante la sua ripida curva di apprendimento, che lo rende poco appetibile per i neofiti ma molto apprezzato dagli esperti del settore, rappresenta senza dubbio una soluzione altamente professionale.

Installare Drupal 8 in tre semplici step

Il primo passo da compiere per poter realizzare il nostro sito web in Drupal è senza dubbio quello di installarlo. La procedura di installazione è molto semplice e consta sostanzialmente di tre passaggi chiave

  1. Inserire i files di Drupal all’interno della web directory
  2. Creare un database, preferibilmente mySql
  3. Avviare lo script di installazione

I files di installazione di Drupal possono essere reperiti direttamente dal sito web del produttore, vale a dire Drupal.org

DrupalDay 2017: ci vediamo all’evento Drupal più importante d’Italia

Il DrupalDay 2017 torna dopo 5 anni a Roma, noi di Seeweb confermiamo ancora una volta la nostra presenza

Con il patrocinio dell’Università degli Studi di Roma La Sapienza, il prossimo 3-4 marzo 2017, presso il Dipartimento di Chimica e Tecnologie del farmaco, nel Piazzale Aldo Moro 5, si terrà il DrupalDay 2017 Roma. Ideato per far confluire le esigenze tecniche e le necessità di business di imprenditori, manager, sviluppatori, art director e decision maker, è l’evento, tutto italiano, da sempre itinerante e gratuito, numero uno su Drupal.

Giunto ormai alla sua sesta edizione, ancora una volta noi di Seeweb decidiamo di sponsorizzarlo. La due giorni sarà una vera e propria occasione per dare voce alle proprie esperienze, conoscere le best practice tecniche ed organizzative, espandere il proprio business e facilitare il networking con esperti del settore.

WordPress e Drupal a confronto: è tempo di fare chiarezza

Quale CMS scegliere per il proprio sito web: WordPress o Drupal?

[Aggiornamento articolo Aprile 2017] Quando si decide di avviare un’attività sul web, che sia un blog o un sito web, ci si imbatte nella scelta del CMS. Sul mercato ne esistono migliaia ma in questo articolo, ci concentreremo sui più diffusi: WordPress e Drupal.

Vedremo nel dettaglio i pro e i contro di entrambi i CMS e analizzeremo in quale situazione è meglio utilizzare l’uno piuttosto che l’altro.

WordPress VS Drupal: pro e contro

Entrambe le piattaforme sono open source e quindi totalmente gratuite.

WordPress è il CMS più popolare al mondo ed è utilizzato da più del 40% dei siti web. Nato inizialmente per il blogging, oggi ha esteso le sue potenzialità diventando una piattaforma ideale anche per i siti web di piccole/medie dimensioni.

Tra i punti i forza ci sono:

  • facilità di installazione (eseguibile nei “famosi” 5 minuti)
  • estrema personalizzazione grazie ai plugin
  • semplicità di utilizzo
  • URL ottimizzati per i motori di ricerca
  • interfaccia user-friendly
  • pannello di controllo e amministrazione per dispositivi mobili e tablet.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?