Internet Fragmentation: quando la rete va in pezzi

Dagli aspetti tecnici a quelli commerciali e di governance: ecco cos’è l’Internet Fragmentation

Internet FragmentationInternet è nato essenzialmente come spazio aperto, senza barriere. Uno spazio dove il libero scambio di informazioni deve essere possibile sempre, in ogni momento, e sopratutto accessibile, di endpoint in endpoint.

Tuttavia, questo concetto di interoperabilità e di “open Internet” spesso si scontra con alcune logiche di governance che possono minarne le basi.
Il dibattito sulla minaccia della “Internet fragmentation”, ancora aperto, è stato inaugurato in modo ufficiale in occasione dello scorso World Economic Forum, che ha visto il coinvolgimento sul tema di figure di rilievo come William Drake, Wolfgang Kleinwaetchter e quello che è considerato il “padre di Internet”, Vint Cerf, il quale proprio nell’ambito della governance di Internet ha dato importanti contributi. Obiettivo del World Economic Forum 2016,  stabilire linee guida comuni e capire le dinamiche della frammentazione di Internet.

Con la convizione (e anche la possibile soluzione), che Internet si debba mantenere il più aperto possibile, e che si debba basare sull’interoperabilità, favorendo benessere, oggi e nel futuro.

Shopping digitale: performance garantite con Web Accelator

Sono 9 milioni gli utenti che nel 2015 hanno dichiarato di fare shopping digitale e con Web Accelerator migliori le performance del tuo eCommerce.
Anche quest’anno sarà un Natale in versione 2.0., da una ricerca condotta da Netcomm, Consorzio del Commercio Elettronico Italiano in collaborazione con Human Highwaym, è emerso che gli italiani che faranno shopping digitale per i regali di Natale saranno più del 22%.

Per lo shopping digitale basta infatti solo una connessione Wi-Fi, è possibile effettuare gli acquisti 24H, 7 giorni su 7 e trovare oggetti introvabili nei negozi fisici. Per non bastare c’è il fattore sconto, le offerte tanto attese del Black Friday e del Cyber Monday e le spese di spedizione e reso gratuite.

E-commerce con Web AcceleratorFonte immagine

Chi possiede un eCommerce durante il periodo natalizio vedrà sicuramente un picco di visite e di pagine visualizzate e per continuare a garantire le performance del sito web consigliamo di installare il Web Accelerator.

Dominio per tutti: è finalmente registrabile .clothing

registrazione dominio per tutti .clothingPer proteggere il proprio marchio di abbigliamento oggi c’è un dominio specifico: il .clothing

Da oggi un dominio per tutti. Si può infatti registrare senza alcuna limitazione e apertamente per tutti il dominio .clothing.

Come si evince dalla parola, il .clothing è pensato per tutte le aziende del campo tessile e dell’abbigliamento.

E’ molto importante per un negozio o un marchio di abbigliamento in quanto permette di identificare e proteggere maggiormente il proprio brand (brand protection).

Con Seeweb registrare il dominio .clothing è possibile al costo di 40,00 Euro/anno, inclusivi di gestione completa del DNS con A record, CNAME e MX.

Al momento non ci sono differenze nella modalità di registrazione e nella gestione di questa estensione, eccezion fatta per l’opzione whois privacy che ancora non è abilitata. Verrà abilitata successivamente con una probabile maggiorazione di costo.

Per info: numero verde Seeweb, 800112825

o info@seeweb.com

Un DNS ti salva la vita

Il sistema DNS

Il sistema DNS

Internet è fatta di una miriade di elementi infrastrutturali, di servizi e di software alcuni dei quali molto semplici e ormai talmente storici da essere quasi dimenticati.  Il DNS è sicuramente tra questi, prendiamo da Wikipedia:

“Il sistema dei nomi a dominio, in inglese Domain Name System (spesso indicato con l’acronimo DNS), è un sistema utilizzato per la risoluzione di nomi dei nodi della rete (in inglese host) in indirizzi IP e viceversa. Il servizio è realizzato tramite un database distribuito, costituito dai server DNS.”

Ma un servizio così semplice è essenziale per il corretto funzionamento dei ogni servizio della rete: dalla posta elettronica fino al più prestigioso dei siti. Avere uno SLA del 99,90% sui server diventa inutile se poi i DNS non sono correttamente ridondati, anche geograficamente per assicurare la loro funzione anche a seguito di guasti gravi che impattino un intero datacenter.

Spesso si trascura questo aspetto e ci si lascia guidare solo dall’acquisto del nome a dominio al prezzo più basso ignorando i rischi di aver risparmiato quache Euro allorchè il servizio DNS smetta  di funzionare.

Seeweb è molto attenta a questo aspetto e, anche sui prodotti più economici, gestisce il servizio in maniera ridondata attraverso server multipli dislocati in datacenter diversi.

Nell’immediato futuro vedremo una importante evoluzione del Domain Name System con l’avvento del DNSSec, un sistema che consentirà di migliorare la sicurezza del meccanismo di risoluzione dei nomi per adeguarlo alle rinnovate esigenze di un uso della rete Internet in ambiti sempre più critici e delicati.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?