Smau Milano 2016, inizia il conto alla rovescia: scopri il team Seeweb

Siete pronti per lo Smau Milano 2016? Con il nostro codice partecipate alla tre giorni gratuitamente!

Lo Smau è quel luogo dove si trova l’innovazione per la propria impresa ed ora sta per tornare a Milano. Vi ricordiamo che Smau Milano 2016 si terrà dal 25 al 27 ottobre al Padiglione 4 di fieramilanocity, e Seeweb offre ai propri lettori un biglietto per un ingresso omaggio. L’evento rappresenta da sempre una vera e propria vetrina per aziende e professionisti che operano nel settore ICT e Digital.

Noi saremo presenti all’evento con il nostro stand (F13) e il nostro team sarà pronto a rispondere a tutte le vostre domande. Vi daremo consigli su come migliorare il vostro business scegliendo la giusta infrastruttura, parleremo delle nostre nuove soluzioni cloud, dell’importanza di usufruire del disaster recovery, dei giusti sistemi di backup dati, del valore che rappresenta il cloud computing per le aziende di oggi e molto altro ancora.

SeewebTeam per SMAU Milano 2016

Ansible: introduzione alla Server Automation

Ansible è uno strumento di automazione IT estremamente semplice. Proprio per questo è riuscito a farsi largo tra altri strumenti già esistenti come Puppet, Chef, Saltstack

ansible-introduzione-e-installazione-su-ubuntuVi è mai capitato di eseguire operazioni ripetitive e installazioni ricorrenti di software? Avete mai passato ore ed ore a predisporre il server in base ai requisiti del vostro applicativo? Avete mai dovuto eseguire la stessa attività più volte al giorno su server differenti?

Bhè, se almeno una volta nella vita vi siete trovati davanti a queste situazioni, avete sicuramente bisogno di un software che vi supporti, o meglio ancora, che automatizzi completamente queste attività e, Ansible fa al coso vostro.

Quali sono i punti di forza?

  • Agentless: non richiede l’installazione di nessun agent sul sever di destinazione, è sufficiente instaurare una connessione ssh
  • Estremamente semplice da configurare
  • Non sono necessarie competenze di programmazione
  • Ha una minima curva di apprendimento
  • Consente di gestire più server parallelamente
  • Viene programmato in un linguaggio human friendly
  • E’ scritto in python ed è multipiattaforma
  • Può essere usato come utente, non è necessario essere root

Incontro DevOps Italia 2015: le novità della 3° edizione

La terza edizione dell’Incontro DevOps Italia 2015 si terrà a Bologna il 10 aprile 2015.

Un intero giorno di conferenze dedicate a persone interessate a parlare di DevOps. Tra le tematiche affrontate ci saranno i sistemi di monitoraggio moderni, l’approfondimento su mondo Agile applicato al contesto dei sysadmin, le infrastrutture Agili (fra cui tecniche e metodologie per crearle, mantenerle ed evolverle), automazione dell’infrastruttura e molto altro.

La metodologia DevOps viene spesso descritta come una relazione collaborativa e produttiva tra i gruppi di sviluppo e quelli di operation. Grazie ad essa si riesce ad incrementare efficienza e a ridurre rischi di frequenti modifiche in produzione. Il primo evento Incontro DevOps Italia, fu organizzato nel 2013, dopo il successo del DevOpsDays del 2012. L’evento, giunto alla sua terza edizione, è conosciuto per il suo essere semplice e low cost.

Anno dopo anno la conferenza ha raggiunto il tutto esaurito e quest’anno si svolgerà presso il Savoia Hotel Regency di Bologna che presenta una sala conferenze molto più capiente.

L’edizione 2015 dell’evento è organizzata da Biodec, Grusp e Ideato. L’Incontro DevOps Italia 2015 sarà diviso in diverse track, quella principale nella main room e quelle parallele A e B, sarà inoltre possibile all’interno degli open space di organizzare delle rapide discussioni non presenti nel programma, il fine dell’evento è quello di creare una maggiore quantità di condivisioni. Noi di Seeweb saremo presenti all’evento in qualità di sponsor e, come per gli altri eventi, abbiamo pensato di fare qualche domanda a Michele Finelli, uno degli organizzatori dell’evento.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?