CMS Blue Ocarina: intervista ai fratelli Toffoloni

Luca ed Elena di Blue Ocarina

I fratelli Toffoloni creatori del CMS Blue Ocarina

“Fratello e sorella insieme in un’avventura di nome Blue Ocarina: dall’assistenza Mac al business composer. Un percorso fatto di passione, web e comunicazione…”

Luca ed Elena Toffoloni si raccontano così sul sito del loro CMS Blue Ocarina. Tutto è iniziato da un’idea creativa di Luca che, nei primi anni duemila, quando Google non era ancora il più grande motore di ricerca del mondo, pensò di cimentarsi nella creazione di un’applicazione web chiamata Timesheet.

Con il tempo e gli anni, l’applicazione, che si occupava della gestione del tempo e degli aspetti amministrativi, crebbe creando una serie di opportunità fra cui l’ideazione e la realizzazione di un CMS proprio che permettesse ai clienti di modificare i contenuti dei loro siti web in completa autonomia.

Il CMS Blue Ocarina è un progetto ai quali i fratelli Toffoloni tengono particolarmente. Definito dagli stessi come uno strumento che migliora e semplifica la vita dei clienti riuscendo a rendere il sito web facile da utilizzare anche per chi non è esperto; al di là degli automatismi, il sistema è in grado di semplificare la parte tecnica del SEO. Tra le altre cose, il CMS Blu Ocarina è stato realizzato e sviluppato anche con l’intento di ridurre al minimo l’elaborazione dei dati sui server.

Noi di Seeweb abbiamo avuto modo di intervistare le menti creatrici del CMS che ci hanno raccontato con piacere alcuni segreti dell’applicativo.

Meet Magento Italy 2014: intervista a Diego Semenzato

Meet Magento Italy 2014: la locandina

Meet Magento Italy

Abbiamo intervistato Diego Semenzato, Meet Magento Italy 2014, per farci raccontare meglio l’evento – a cui parteciperemo, ovviamente – e il motivo del successo della piattaforma ecommerce più diffusa.

1) Come e quando nasce l’idea del Meet Magento Italy?

Da molti anni frequentiamo, come partecipanti e speaker, le principali conferenze mondiali in ambito tecnologico soprattutto in USA, UK e Germania e desideravamo creare una conferenza di qualità su Magento anche qui in Italia. L’idea si è concretizzata nell’organizzazione di un evento dedicato a tutta la community di Magento, non solo quindi ai tecnici e programmatori, ma anche a imprenditori e start-up che necessitano di indicazioni e contenuti di qualità nel migliorare l’eCommerce esistente o per partire con nuovi progetti.
Grazie a una già consolidata collaborazione con i nostri amici Thomas Fleck e Thomas Goletz di Meet Magento abbiamo creato anche in Italia questo evento che sta riscuotendo un enorme successo e che quest’anno sbarcherà in 18 paesi europei coinvolgendo circa 3.000 partecipanti e esperti del settore.
Il primo Meet Magento Italy si terrà il 3 e 4 giugno a Milano 2014 e ci aspettiamo il pienone!

2) Quali sono gli obiettivi della conferenza?

Siamo da sempre convinti che condividere idee, esperienze, progetti e soluzioni sia un atteggiamento win-win (io vinco e tu vinci) che favorisce la crescita collettiva e porta vantaggi a tutti, proprio a tutti, coloro che partecipano.
Gli speaker di Meet Magento sono professionisti esperti che provengono dal mondo eCommerce con Magento ma non solo, che desiderano condividere le loro esperienze con tutti i partecipanti.

Verso il jsDay e phpDay. Le vostre applicazioni (parte 3)

Terzo-appuntamento-con-le-presentazioni-delle-applicazioni-PHP

Continuano ad arrivare le applicazioni per il contest che dà la possibilità di partecipare in maniera gratuita al jsDay e phpDay, due degli eventi più attesi dell’anno.

Questa volta a presentarci i loro applicativi sono Gianluca Pirpan con Team Pedercini Racing e lo staff di Blue Ocarina S.r.l. con il loro CMS.

Sicurezza: oltre 3000 incidenti gestiti nel 2013

spam

In un anno quintuplicati gli interventi del nostro abuse desk. Aumenta il malware nei PC, ma anche il numero di clienti…

Nel 2013 il numero di segnalazioni di incidenti di sicurezza inviate ai clienti dal nostro abuse desk è aumentato significativamente: questo in parte è spiegabile con l’aumento del numero dei nostri clienti e la crescita delle loro attività, ma dipende soprattutto da alcune grandi campagne di hacking e malware e da una maggiore proattività da parte nostra nel gestire tutti gli incidenti prima che siano segnalati dai clienti stessi alla nostra assistenza tecnica.

Consideriamo queste attività una parte fondamentale dei servizi di assistenza forniti ai nostri clienti, perché la gestione tempestiva di un problema di sicurezza aiuta a evitare blacklisting, penalizzazioni SEO o altri danni ancora più gravi ai loro server.

Innanzitutto abbiamo rilevato un fortissimo aumento dei furti di credenziali SMTP da malware che ha infettato i PC dei clienti, arrivando in certi periodi a gestirne decine al giorno. Per questo motivo nei mesi scorsi abbiamo implementato sui nostri server un limite alla quantità di posta inviabile da ogni account, in modo da tutelare i nostri clienti da possibili penalizzazioni.

L’altro problema esplosivo è quello dei siti compromessi a causa di componenti insicuri del CMS Joomla: sui nostri server spesso blocchiamo queste intrusioni grazie a configurazioni opportune, ma il numero di cloud server compromessi in questo modo è stato altissimo. In particolare è stata degna di nota la lunga campagna di intrusioni automatizzate usate per attacchi di Distributed Denial of Service (DDoS) verso istituzioni finanziarie statunitensi.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?