Effettuare l’upgrade da Drupal 7 a Drupal 8: per un sito più performante

Le potenzialità della nuova release Drupal sono molteplici. Vediamo insieme come effettuare l’upgrade da Drupal 7 a Drupal 8

Qualche settimana fa abbiamo parlato di Drupal 8, di come installarlo e di come creare i primi contenuti basici. Oggi vedremo invece come effettuare l’upgrade da Drupal 7 a Drupal 8.

La nuova piattaforma: perché Drupal 8?

Drupal 8 appare più intuitivo, performante, ma soprattutto più sicuro rispetto a Drupal 7. Aggiornare la versione del proprio CMS è un passaggio importante nella vita di qualsiasi sito web, esimersi dal farlo è dannoso sia per gli utenti che per il sito stesso.

L’upgrade continuo e costante, assieme alla certezza di contare su un server sicuro e performante, rappresentano un must per la stabilità della piattaforma e il suo corretto utilizzo da parte del web developer, dell’utente finale e di chi ha il compito di inserire i contenuti. Da non sottovalutare inoltre, l’aspetto velocità che è alla base di un sito web di successo.

Ricerche di marketing, infatti, evidenziano come la frequenza di rimbalzo si alzi drasticamente in un sito web le cui pagine hanno un tempo di caricamento che si aggira, o addirittura supera, i 3-4 secondi.

Per rendere il proprio sito Drupal più performance, una delle strade da seguire è quella di utilizzare prodotti come il Web Accelerator che, basato su un sistema di caching, migliora le performance di siti web, web application ed eCommerce. Il Web Accelerator ha infatti come scopo principale quello di ottimizzare e velocizzare l’accesso ai siti web garantendone la scalabilità nel traffico in maniera non invasiva, riducendo le richieste e quindi il carico dei server web.

Novità dal mondo Plesk: così sviluppare diventa più semplice!

plesk-onyxPlesk Onyx e le nuove edition di Plesk facilitano il lavoro dei professionisti del web

Da sempre proponiamo, in abbinamento alle soluzioni Shared, Cloud e dedicate, uno strumento efficacissimo per la gestione dei propri piani di hosting: il pannello Plesk.

Validissimo supporto per configurare con semplicità siti e relativi servizi email, database e DNS, Plesk permette di aggiungere nuovi servizi in qualsiasi momento e oggi si presenta con tante novità utili a facilitare il lavoro dello sviluppatore. La più recente tra tutte, il rilascio di Plesk Onyx (22 ottobre scorso), che permette agli amministratori di sistema e agli sviluppatori di risparmiare tempo grazie all’integrazione con GIT, Docker e molto altro. Permettendo all’utente di personalizzare il design dell’interfaccia browser-based a seconda delle sue preferenze.

Le novità di Plesk

Tra le novità disponibili con Plesk Onyx, la semplificazione della user experience, funzionalità di “auto-riparazione” che aiutano a risolvere molti problemi senza ricorrere a un supporto esterno, possibilità di aggiornamenti installabili sia manualmente sia automaticamente. Inoltre, possibilità di gestire in modo centralizzato più istanze di WordPress e altri CMS, MagicSpam per un filtraggio semplice e sicuro delle email, disponibilità di  micro aggiornamenti automatici di sicurezza che si possono estendere in un solo click a tutti i domini selezionati e indicatori relativi alla sicurezza delle password impostate.

SEOcms: l’evento dedicato all’ottimizzazione dei principali CMS

Si terrà il 6 maggio a Bologna l’evento SEOcms per capire di più sulle tecniche di posizionamento.

SEOcms è il primo evento in Italia che coniuga il mondo SEO a quello dei CMS ed eCommerce. Un intero giorno per ascoltare i principali esperti della materia in Italia per rendere più performanti e SEO Friendly i maggiori CMS come: WordPress, Joomla, Magento, Prestashop, WooCommerce e Virtuemart. Come Seeweb saremo presenti in qualità di sponsor, con tante novità in ambito cloud e best pratice per migliorare le prestazioni dei vostri CMS ed eCommerce.

CMS Blue Ocarina: intervista ai fratelli Toffoloni

Luca ed Elena di Blue Ocarina

I fratelli Toffoloni creatori del CMS Blue Ocarina

“Fratello e sorella insieme in un’avventura di nome Blue Ocarina: dall’assistenza Mac al business composer. Un percorso fatto di passione, web e comunicazione…”

Luca ed Elena Toffoloni si raccontano così sul sito del loro CMS Blue Ocarina. Tutto è iniziato da un’idea creativa di Luca che, nei primi anni duemila, quando Google non era ancora il più grande motore di ricerca del mondo, pensò di cimentarsi nella creazione di un’applicazione web chiamata Timesheet.

Con il tempo e gli anni, l’applicazione, che si occupava della gestione del tempo e degli aspetti amministrativi, crebbe creando una serie di opportunità fra cui l’ideazione e la realizzazione di un CMS proprio che permettesse ai clienti di modificare i contenuti dei loro siti web in completa autonomia.

Il CMS Blue Ocarina è un progetto ai quali i fratelli Toffoloni tengono particolarmente. Definito dagli stessi come uno strumento che migliora e semplifica la vita dei clienti riuscendo a rendere il sito web facile da utilizzare anche per chi non è esperto; al di là degli automatismi, il sistema è in grado di semplificare la parte tecnica del SEO. Tra le altre cose, il CMS Blu Ocarina è stato realizzato e sviluppato anche con l’intento di ridurre al minimo l’elaborazione dei dati sui server.

Noi di Seeweb abbiamo avuto modo di intervistare le menti creatrici del CMS che ci hanno raccontato con piacere alcuni segreti dell’applicativo.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?