Una nuova idea di server dedicato con Foundation Server

Il nuovo server di Seeweb offre un modo completamente nuovo di usare e concepire il server dedicato

Si chiama Foundation Server la novità di settembre di Seeweb, che con questo server dedicato introduce sul mercato un prodotto che, nello stesso tempo, definisce  un nuovo concetto di server dedicato.

Vediamo perché in più punti.

  • Server “Hi End”: Foundation Server è realizzato su server IBM HS23 con 2 processori Intel E5-2620 dotati di 48GB di Ram ECC e doppio controller CNA da 10GBps
  • Il disco. Foundation Server parte, nella sua versione di base, con 250 GB di disco.  La particolarità è che non si tratta di dischi locali al server ma di uno Storage di classe enterprise ma basato su dispositivi IBM XIV  con affidabilità e ridondanza allo stato dell’arte e estremamente performanti.  La ridondanza del collegamento tra server e disco, a messo fibra ottica,  agevola inoltre in maniera evidente i tempi di eventuale ripristino di un server danneggiato.
  • Realizzazione di Cluster. Foundation Server permette, e a costo zero, di collegare più server allo stesso sistema di dischi;  laddove in tutti gli altri casi è un’opzione realizzabile solo attraverso uno storage esterno con costi importanti.  Nel caso di un normale server dedicato, la creazione di  infrastrutture ridondate richiede la condivisione dello storage. Qui invece, la condivisione dello storage è default. Si possono quindi creare, per esempio, infrastrutture attive/passive in hot-spare senza alcuna aggiunta di costi.
  • Facilità e flessibilità d’uso. Foundation Server è completamente gestibile da remoto. Come se avesse KVM.  Si usa con la facilità di un server virtuale, e come nel caso del Cloud Server, permette  di aumentare e ridurre la quantità di disco in modo immediato.
  • Infrastruttura di LAN e di SAN. La connessione della macchina a livello di rete è a 10 Gbps. La comunicazione tra i Foundation Server di un  cliente avverrà a 10 Gbps.
  • Lo storage. Lo storage che forniamo con Foudantion Server  è uno Storage Area Network di tipo “Fibre Channel Native”: il massimo a livello di soluzioni enterprise.
  • Cloud oriented. Il Foundation Server, in quanto server dedicato, può essere adibito a svariati usi (per esempio gestione di database molto potenti) e si presta particolarmente bene per fare cloud computing realizzando, in maniera semplice ed economica, dei cluster VMware o Windows server 2012 finalizzati al Private Cloud.
  • VLAN. Tra più Foundation Server è possibile creare vLAN dedicate; è anche possibile, se si hanno sia dei Cloud Server  e si desidera collegarli in VLAN con un Foundation Server,  creare un’unica rete.
  • Contratto mensile. E’ un server dedicato flessibile come un virtuale. Nessun contratto a lungo termine – se dopo un mese non serve più si disdice. Inoltre alcune componenti come per esempio lo spazio di storage, o il traffico di rete (1TB/mese compreso) sono in pay per use.

Insomma, Foundation Server, server dedicato, è un prodotto enterprise molto conveniente e che ridefinisce il concetto di dedicated hosting. Il tutto senza dimenticare un alto SLA, come sempre per Seeweb, con garanzia di rimborso dell’intero canone, cosa praticamente unica tra i fornitori di servizi.
Il costo di partenza per tutti i Foundation Server è di 298,00 Euro mensili + IVA.

Youreporter vince con il video giornalismo partecipativo

Il caso di successo di YouReporter in occasione degli ultimi eventi di Brindisi e dell’Emilia

Ieri, domenica 20 maggio, in occasione degli eventi di Brindisi e dell’Emilia, il sito http://www.youreporter.it, noto portale di informazione online ospitato sui nostri Cloud, ha registrato dei dati interessanti che vorremmo segnalarvi:

  • 808’000 video visualizzati
  •  1’152 GBytes complessivi di traffico.
  • 6.5 per mille degli accessi in IPv6

Gli accessi IPv6 registrati ieri provenivano quasi essenzialmente dal provider francese FREE e – meno – dal provider rumeno RCS& RDS SA e da altri, per un totale di circa 50 reti IPv6.

Queste le parole di Angelo Cimarosti di YouReporter:  “Quando abbiamo fatto nascere il sito nel 2008 con Luca Bauccio, Stefano De Nicolo e Alessandro Coscia ci auguravamo di diventare una piattaforma utile della coindivisione di notizie generate dai cittadini. Con il tempo ci siamo sempre più resi conto che YouReporter.it stava diventando un sito vitale come fonte per veicolare informazioni nelle emergenze, eventi che coinvolgono decine di migliaia di cittadini contemporaneamente, laddove i media mainstream non riescono ad arrivare nelle prime ore. Per questo è necessario sviluppare un’infrastruttura sempre più complessa ed affidabile“.

L’infrastruttura tecnica su cui poggia il portale fa un intenso uso delle tecnologie cloud di Seeweb. In particolare, il “Cloud Server” viene usato per i server web e database, il “Cloud Streaming” e il “Cloud Object Storage” invece per il servizio di streaming e di archiviazione dei filmati. A potenziare le perfomance di questa cloud infrastructure ci sono, opportunamente configurate, delle “Cloud Appliance Web Accelerator” che forniscono la cache dei contenuti e distribuiscono il carico tra i nostri datacenter.

Infratruttura Cloud www.youreporter.it

Video sulla Cloud Infrastructure

Cloud Infrastructure

Un breve video sulle potenzialità della Cloud Infrastructure. La soluzione proposta da Seeweb, per soddisfare con successo i repentini cambiamenti operativi cui sono sottoposte oggigiorno le aziende, si è rivelata un’efficace risposta alla recente crisi che ha colpito il mondo intero.

Risparmia sul budget informatico mantenendo performance e alta affidabilità, costruisci la tua Cloud Infrastructure. I nostri tecnici ti aiuteranno a dimensionarla per la tua Azienda.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?