Docebo accelera sul cloud grazie a Principia

Un successo made in Italy, su un cloud made in Italy

Vi abbiamo già parlato di Docebo, azienda leader nelle soluzioni di e-learning. Migrata interamente sulla nostra nuvola ormai da diverso tempo, oggi Docebo conferma la volontà di aumentare il volume di investimenti in Italia sempre in direzione cloud.

Grazie all’ingresso di Principia II nel suo assetto azionario, Docebo riceve un importante finanziamento: 2,4 milioni di Euroe-learning time con Docebo che serviranno a lanciare la nuova Docebo Cloud, piattaforma di e-learning as a service.

L’ obiettivo sarà fornire alle aziende che erogano servizi di formazione a distanza un prodotto ancora più performante, semplice da usare e flessibile.

Come Seeweb,  non possiamo non sentirci un pò partecipi di questo successo. A dimostrazione di come anche tra la Ciociaria e la Brianza sia possibile  “costruire”, sebbene spesso tutto questo passi in sordina, tesi come siamo a elogiare, a volte anche un pò ottusamente, solo quello che succede “fuori”.

Ma non esiste solo la Silicon Valley, non vi pare? Forse con minore autolesionismo e un pò più di fiducia riusciremo a ripartire.

Piano piano e, perché no, on the cloud!

Eccezionale nevicata in Ciociaria

Uno scenario che di solito in queste zone  si vede solo in montagna, direttamente fruibile sulle vie cittadine. Neve soffice e bella a vedersi, ha paralizzato la città.

Questo non rappresenta un vero problema, perché il data center continua a lavorare, lo stesso dicasi del personale che può collegarsi da remoto, anche al centralino telefonico.

E se manca la corrente a mezza città? Proprio a casa del tecnico di turno? Allora si lavora in connettività 3G e fino all’esaurimento della carica della batteria del portatile.

Nel frattempo ognuno di noi si è attivato per raggiungere il data center, dove la corrente è garantita dal gruppo elettrogeno. Uno dei nostri colleghi, ha raggiunto la sede operativa a piedi e mentre camminava, si è dilettato a fotografare lo scenario che gli si poneva dinanzi.

Alcune delle sue foto sono finite su Youreporter, altre, quelle che ci riguardano le trovate qui sotto.

Aggiornamenti sulla situazione, li trovate su facebook e su twitter.

[AFG_gallery id=’6′]

 

Accedi

Registrati | Password dimenticata?