Load Balancer: a cosa serve e come sfruttarlo al massimo

Load Balancer massima affidabilità per il tuo cloudIntroduzione al Load Balancer, l’ideale per un’infrastruttura Cloud altamente affidabile

Avere un sito veloce, performante e affidabile, è un aspetto non trascurabile per chi ha un’attività online.

I siti trafficati, che richiedono un consumo eccessivo di risorse, vanno gestiti con accortezza da parte di chi se ne occupa. Oltre ad avere dei contenuti di qualità, il sito deve avere una velocità degna di nota e la certezza di supportare un carico eccessivo di richieste senza andare a gravare sul server. Per far fronte a questo uso eccessivo di risorse, è necessario dirigersi verso soluzioni cloud performanti e affidabili.

Alla scelta del servizio Cloud, si aggiungono alcuni concetti fondamentali, necessari a garantire stabilità durante lo sviluppo e il mantenimento delle nostre piattaforme. Primo fra tutti, vi è senza dubbio il concetto di scalabilità.

Se fino a qualche anno fa, quando si parlava di scalabilità si faceva riferimento sempre e solo a quella verticale, nel corso degli anni, si è passati ad una scalabilità di tipo orizzontale: tramite la quale si va a scalare su N server per bilanciare la mole di lavoro.

Per sfruttare al massimo la potenza del cloud, è necessario quindi saper controllare al meglio l’uso delle risorse: bilanciando il carico e distribuendo sui vari server a nostra disposizione il peso delle richiesteEcco perché è fondamentale utilizzare le potenzialità offerte dal load balancer.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?