NaMeX e TOP-IX insieme per la banda ultra larga in Italia

Parte dalla Sicilia il ponte nato dal servizio IXPConnect che collega l’area del Mediterraneo, Medio Oriente e Asia.

I due principali Internet Exchange Point italiani (IXP), NaMeX e TOP-IX, sono uniti da un nuovo servizio: IXPConnect. Tra gli obiettivi prefissati c’è quello di favorire la connessione della rete Internet dei paesi emergenti con la rete italiana offrendo in questo modo nuove opportunità di sviluppo locale della rete al fine di migliorare la connettività complessiva sia all’interno che all’esterno del nostro paese.

Maurizio Goretti (General Manager NaMeX) e Luca Cicchelli (Internet Exchange Manager TOP-IX) ci raccontano i dettagli e i vantaggi del progetto.

«Questa operazione mette assieme due IXP Italiani verso un obiettivo comune: quello di fare la nostra parte per favorire la diffusione della Banda Ultra Larga in Italia.

Abbiamo realizzato un servizio, IXPConnect, che permette agli Internet Service Provider (ISP) locali di interconnettersi ai grandi punti di accesso neutrale alla rete internet di Roma e di Torino dai propri territori di origine. E’ un servizio che quasi tutti noi IXP facciamo già singolarmente ma che, per la prima volta nel nostro settore, vogliamo provare a mettere a fattor comune in modo da aumentarne l’efficacia.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?