Tutorial: come eseguire un backup online con Cloud Backup

Backup Online con Cloud BackupNegli ultimi anni sono in continuo aumento gli utenti che scelgono soluzioni cloud sia per progetti che per proteggere archivi e dati, privati e aziendali. Passare alla tecnologia cloud comporta davvero tanti vantaggi, tra questi: riduzione dei costi, performance più elevate e servizi efficienti. Il backup online è uno di quei prodotti\servizi che la tecnologia del cloud computing offre garantendo un servizio nettamente migliore a costi inferiori rispetto alle classiche soluzioni informatiche  alle quali siamo stati abituati negli ultimi anni.

Questo servizio nel giro di pochi anni ha (e continua tuttora) rivoluzionato le strategie di salvataggio dei dati aziendali e non, garantendo una serie di benefici a cui difficilmente, dopo averli conosciuti e provati, si riesce a fare a meno.

Quello che Seeweb propone come soluzione per il backup remoto dei dati è il servizio di Cloud Backup che consiste in una sorta di software che viene installato sul proprio computer e che, tramite connessione ad internet, consente di archiviare dati. Il prodotto permette di eseguire sia il backup che il restore dei dati.

Cloud Backup: tutto quello che dovete sapere

Intervista al CTO di Seeweb sul Cloud Backup

Abbiamo raccolto le domande che ci fate più di frequente sul nostro servizio di Cloud Backup e abbiamo chiesto a Fabio Fedele, CTO di Seeweb, di risponderci.

Modalità di gestione, possibilità e limitazioni, costi, prestazioni. I clienti vogliono sapere tutto prima di acquistare un prodotto. Sul Cloud Backup potrete trovare molto sul nostro sito, e in questa nuova intervista al CTO Seeweb nata dai vostri quesiti più frequenti.

1) Chi gestisce il backup?
La fase di backup non è gestita da noi ma schedulata direttamente dal server, anche se l’utente puo’ avviare una sessione in qualunque momento o modificare lo scheduling.

2) Ci sono rischi che il backup possa non avvenire per qualche ragione?
L’unico rischio possibile è che, se il cliente usa Cloud Backup su un server che ha in casa e il server è spento, il backup non avvenga ma non è comunque un problema: ce ne accorgiamo noi, e se l’evento è frequente, avvisiamo.

3) Come è possibile attivare il backup su più nodi?
Il primo client o utente lo creiamo noi. Poi da lì il cliente potrà aggiungere altri client, agganciare ulteriori nodi, vedere se eventualmente sono falliti dei backup e quali. Consigliamo di fare delle verifiche una volta a settimana sul pannello di controllo del Cloud Backup.

Accedi

Registrati | Password dimenticata?