Cloud Backup: tutto quello che dovete sapere

Intervista al CTO di Seeweb sul Cloud Backup

Abbiamo raccolto le domande che ci fate più di frequente sul nostro servizio di Cloud Backup e abbiamo chiesto a Fabio Fedele, CTO di Seeweb, di risponderci.

Modalità di gestione, possibilità e limitazioni, costi, prestazioni. I clienti vogliono sapere tutto prima di acquistare un prodotto. Sul Cloud Backup potrete trovare molto sul nostro sito, e in questa nuova intervista al CTO Seeweb nata dai vostri quesiti più frequenti.

1) Chi gestisce il backup?
La fase di backup non è gestita da noi ma schedulata direttamente dal server, anche se l’utente puo’ avviare una sessione in qualunque momento o modificare lo scheduling.

2) Ci sono rischi che il backup possa non avvenire per qualche ragione?
L’unico rischio possibile è che, se il cliente usa Cloud Backup su un server che ha in casa e il server è spento, il backup non avvenga ma non è comunque un problema: ce ne accorgiamo noi, e se l’evento è frequente, avvisiamo.

3) Come è possibile attivare il backup su più nodi?
Il primo client o utente lo creiamo noi. Poi da lì il cliente potrà aggiungere altri client, agganciare ulteriori nodi, vedere se eventualmente sono falliti dei backup e quali. Consigliamo di fare delle verifiche una volta a settimana sul pannello di controllo del Cloud Backup.

Oggi è il World Backup Day 2014

Girovagando sul web, un po’ di giorni fa uno dei nostri tecnici ha scoperto l’esistenza del World Backup Day.

Ci è piaciuta talmente tanto l’idea che qualcuno abbia voluto dire al mondo quanto sia importante fare il backup, che ci siamo proposti per tradurre la pagina in italiano. Sam, così si chiama questo web designer australiano, ci ha ringraziato ed è stato velocissimo nel pubblicarla.

Tutto parte da qui: immaginiamo che vi facciano uno scherzo – un pesce d’aprile per esempio – causandovi la perdita dei dati. Cosa succederebbe? Panico totale. Basta poco per scongiurarlo: un semplice backup.

Il sito di Sam, suggerisce due strade per un backup domestico, un disco rigido esterno USB o un backup online tramite i sistemi cloud gratuiti più conosciuti, con qualche nota pratica: il disco USB deve essere sempre collegato e i backup online spesso permettono di salvare solo pochi dati. 

Il futuro della sicurezza dati è il nuovo Cloud Backup!

cloudbackup

Cloud Backup

Un “backup as a service” per garantirvi sempre, ovunque si trovino nel mondo, dati protetti.

La sicurezza dei dati non è percepita come dovrebbe: poco più del 50% delle imprese pensa al backup e, se lo ha, trascura l’aspetto della replica geografica e della cifratura (Osservatorio Banda Larga).

Eppure il backup è fondamentale, e non solo quello del vostro server su cui fate business, ma anche quello del vostro computer, per esempio.

E se pensate che sia un servizio complicato (dischi e nastri richiedono tempo e attenzione), sappiate che oggi anche il backup trova una sua nuova dimensione.

Il nuovo “Cloud Backup” di Seeweb oggi infatti si fa servizio: un “Backup as a Service” che si attiva su qualsiasi “oggetto”: il vostro PC; il server in ufficio; un server allocato in qualsiasi parte del mondo!

Accedi

Registrati | Password dimenticata?