Il postmortem di una startup: una lezione valida per tutti

Postmortem

Lezioni pratiche per capire da dove puo’ venire un fallimento: e il bello di saper condividere gli errori.

Parliamo molto di startup e di casi di successo. Ma i casi di insuccesso? O i fuochi di paglia?

Mi è piaciuto molto un articolo di Brett Martin che racconta con grande lucidità il caso di Sonar, una app mobile su cui si riponevano grandi aspettative e che è passata in breve tempo dal successo al fallimento. Mi piace perché cio’ che scrive si puo’ applicare sempre, e sempre puo’ essere di aiuto.

Scaricata da milioni di persone in tutto il mondo, Sonar è stata promossa da Apple e Google in oltre 100 Paesi, ha vinto numerosi premi come per esempio il TechCrunch Disrupt e il Tech Best Mobile Startup, ha raccolto circa $2,000,000 da importanti investitori e Venture Capitalist, e se ne è parlato su oltre 300 publicazioni inclusi New York Times, CNN, CNBC, TechCrunch, e il TIME.

Eppure, abbiamo fallito. ”

Così Martin ci dice che in Sonar “sono state fatte molte cose buone ma anche molte cose cattive”.

E penso sia molto bello che abbia voluto condividere con il mondo le cause del fallimento.

“Make something people want”, dice Paul Graham. Così si cerca di far coincidere il prodotto con le esigenze del mercato. Nel caso di Sonar, sono partiti con il lanciarlo con il supporto di Facebook, Twitter, e Foursquare. E poi? Poi tutti hanno cominciato a chiedere l’integrazione con Linkedin, racconta Martin, ma accontentarli non è servito.

E brava Docebo: è nella Top 10!

doceboDocebo promossa come una delle 10 migliori piattaforme per l’e-learning dal “2014 LMS Market Report”

Docebo è contentissima in questi giorni perché tra le prime 10 migliori piattaforme di formazione online secondo il report di Craig Weiss.

Craig Weiss è un analista indipendente, molto esperto in ambito proprio di E-elearning e ha piazzato Docebo al settimo posto della classifica dopo aver analizzato ben 580 LMS (learning management system).

I motivi per cui Docebo, una delle prime aziende a investire sulla nuvola Seeweb,  è piaciuta così tanto risiedono nella semplicità d’uso,  nell’interfaccia innovativa, nel fatto che includa corsi gratuiti e nella presenza del convertitore video.

“Docebo – afferma Craig Weiss – è un’App facile da usare e con corsi gratuiti già inclusi, che si dimostra continuamente in grado di anticipare le tendenze del mercato delle Piattaforme E-Learning”.

Complimenti a auguri a tutto lo staff di Docebo!

Seeweb a Roma Tre: un incontro per incoraggiare i vostri sogni!

Lunedì 20 maggio portateci il vostro sogno e i vostri dubbi: saremo lì per raccontarvi di noi e a darvi spunti

CloudSeed by Seeweb viene nella tua Università a raccontare la sua realtà.

E lunedì 20 mCloudseedaggio vi aspetta nell’aula 4 del Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre.

Vi parleremo di noi, di quello che facciamo, e vi daremo spunti su temi molto caldi come quello delle startup.

Chi voglia saperne qualcosa e stia pensando di metter su una startup potrà tendere l’orecchio, perché di startup ne sappiamo qualcosa: vedere Docebo e File Rock per credere. Tanto che sempre lunedì ci sarà anche BaasBox, vincitrice proprio del concorso CloudSeed promosso da Seeweb e dove hanno trovato un incoraggiamento alle loro idee anche altre realtà. Realtà che hanno messo in piedi le loro (buone) idee sul cloud computing.

Perché il cloud? Scalabilità on demand e possibilità di partire da investimenti modesti sono buoni compagni di un’attività che deve prendere il volo.

Un altro tema concreto che troverà molto spazio sarà anche quello delle App.

Lo sviluppo serio di un’App richiede la conoscenza di ciò che vede l’utente, ma anche dei servizi che l’utente non vede (backend). Ecco perché nel mondo si stanno strutturando molti MBaas, mobile backend as a service: fornitori di servizio che mettono a disposizione un backend professionale al quale lo sviluppatore può far riferimento per mantenere le promesse.

Allora, che aspettate a venire? Siamo (almeno noi) molto contenti di avere a che fare con i giovani, ascoltando le loro idee e potenzialità, in un periodo storico che ancora non li considera a sufficienza.

Piccolo promemoria per voi:

Cloud, startup, app,

con la presentazione del Prof. Maurizio Pizzonia, Dipartimento di Ingegneria di Roma Tre,

Introduzione alle startup di Leo Sorge,

Antonio Baldassarra, CEO di Seeweb,

Federico Pacilli, BaasBox.

Ore 16,30, Aula 4 della Facoltà di Ingegneria di Roma Tre.

CloudSeed: app e startup, venite a portarci il vostro sogno!

Un incontro a maggio per parlare di app e startup nel concreto. E una nuova edizione di CloudSeed in arrivo molto presto

Cosa c’è dietro lo sviluppi di un’app? Tutto un backend che l’utente non vede. E’ la parte invisibile eppur fondamentale.

Proprio per la vitale importanza del backend si stanno diffondendo sempre di più i mobile backend as a aservice (mBaas): fornitori di servizio che mettono a disposizione un backend professionale che supporterà lo sviluppatore permettendogli di mantenere le promesse fatte all’utente.

Un esempio ne è BaasBox: i vincitori del contest Cloud Seed, con il quale Seeweb ha voluto incoraggiare delle giovani promesse. Con 40.000 Euro di grant a tre startup, e uno quarta startup premiata in servizi cloud, Seeweb ha voluto ripetere la magnifica esperienza di “caccia alla startup” fatta con Docebo e File Rock, e si sta già preparando a una nuova edizione, facendo molta attenzione ai rapidi cambiamenti che ogni giorno coinvolgono questo settore.

Per raccontare di app, startup, e chiaramente anche di Cloud, il prossimo 2 maggio Seeweb sarà all’Università di Cassino, presso Facoltà di Ingegneria.

Chiunque voglia aprire una startup che si basi sul cloud, o voglia sapere come strutturare correttamente un’app, chiunque sia interessato anche solo a saperne di più, potrà venire a trovarci. Portandoci le sue idee, i suoi spunti, il suo sogno.

Vi aspettiamo numerosi il 2 maggio, ore 10:00, Aula Magna dell’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, “Facoltà di Ingegneria” via di Biasio, 43. Non mancate!

 

 

Accedi

Registrati | Password dimenticata?