Servizi Cloud e Industria 4.0 per innovare il business

Servizi Cloud e Industria 4.0

Dai servizi Cloud alla rivoluzione dell’Industria 4.0, oggi le opportunità di innovazione sono potenzialmente infinite

I servizi cloud, e la tecnologia che c’è dietro, rappresentano l’elemento che sta stimolando le tecnologie che riguardano la “Quarta Rivoluzione Industriale” definita come: l’Industria 4.0.

I dati di mercato mostrano un settore che non conosce crisi ed un utilizzo sempre più maturo ed orientato all’ottimizzazione dei processi, così come alla creazione di nuovi servizi. Solo nell’ultimo anno il mercato dell’Industria 4.0 è cresciuto a doppia cifra, di questo il 63% riguarda progetti Cloud, Industrial IoT, Analytics e robotica avanzata.

Tale processo è associato a realtà di progettazione e produzione che guidano la transizione delle aziende moderne, verso la robotica e l’automazione, grazie alla crescita della tecnologia Cloud. Le nuove idee di business infatti, vengono più che mai supportate da componenti pronte all’uso, scalabili secondo le proprie esigenze, immediate e semplici da utilizzare.

Servizi di Analytics, dispositivi connessi all’IoT, applicazioni AI e sistemi di cyber security sono solo alcuni dei principali servizi che si appoggiano e vengono sviluppati usufruendo della tecnologia Cloud.

Acquisire vantaggio competitivo con i servizi Cloud

Il vero potenziale deriva dal fatto che le aziende con l’integrazione dei servizi Cloud saranno in grado di sviluppare nuove applicazioni e soluzioni, per essere competitive sul mercato in futuro e, in alcuni casi, per trasformare il loro core business aprendosi a scenari completamente diversi.

I servizi Cloud forniscono i mezzi alle aziende, di medie e di grandi dimensioni, per superare la concorrenza tramite l’innovazione per cui, quando si parla di Industria 4.0 diventa impossibile non parlare di Cloud. Qualunque sia l’ambito di applicazione, dietro non c’è che un’infrastruttura di tipo Cloud.

Il mercato dei progetti di Industria 4.0 (tra soluzioni IT, componenti tecnologiche abilitanti su asset produttivi tradizionali e servizi collegati) in Italia nel 2016 valeva circa 1,7 miliardi di euro, di cui l’84% realizzato verso imprese italiane. Quest’anno, secondo quanto riportato dall’ultima ricerca dell’Osservatorio Digitale del Politecnico di Milano, considerati i primi due quarter del 2017, c’è stato un tasso di crescita, rispetto al 2016, del 30% il che vuol dire che se questi numeri saranno confermati a fine anno, in due anni l’Italia avrà quasi raddoppiato gli investimenti per la trasformazione digitale.

Se il mercato italiano sta vivendo un momento di grande fervore, ora si aprono nuove sfide. Quelle di realizzare progetti sulle specificità di ciascuna realtà, liberare il potenziale innovativo e le necessarie competenze.

Le imprese stanno comprendendo che la velocità con cui si innova è l’unica strada percorribile per acquisire un vantaggio competitivo e, le infrastrutture Cloud rappresentano un modo facile, veloce ed economico per diventare più competitivi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accedi

Registrati | Password dimenticata?