P101@Unicas: il contest finale e l’incontro con Garziera e De Sandre

P101@Unicas Contest Finale Seeweb Sponsor

Appuntamento il 17 e 18 maggio a Cassino con Garziera e De Sandre per il contest finale di P101@Unicas

L’avventura del progetto P101@Unicas nasce nel novembre 2015, quando i professori dell’Università di Cassino, Mario Molinara e Francesco Tortorella, prendono i contatti con De Sandre e Garziera, co-inventori della Programma P101 della Olivetti, e realizzano un simulatore della P101.

Il programma inizia con un primo incontro a cui ha partecipato anche De Sandre (potete vedere il video della giornata qui) per raccontare la storia della P101 ai ragazzi. Proseguendo poi con una serie di incontri relativi alla formazione sulla P101 con delle esercitazioni personali.

Il prossimo 17 e 18 maggio presso l’Università di Cassino si svolgerà il contest finale, due giorni in cui le scuole aderenti al progetto potranno confrontarsi nello sviluppo di un algoritmo per la P101. Gli ospiti d’onore della giornata saranno Garziera e De Sandre che potranno così procedere anche alla premiazione finale. Seeweb è sponsor dell’iniziativa e ha seguito fin dall’inizio tutto il progetto.

Per tale occasione abbiamo fatto quattro chiacchiere con gli ideatori dell’iniziativa: Mario Molinara e Francesco Tortorella. Nella precedente intervista ci hanno parlato degli obiettivi e degli scopi del progetto P101@Unicas: avvicinare i giovani di oggi alla storia dell’informatica, fargli conoscere gli “eroi” che hanno dato il via a quello che oggi ha rivoluzionato il nostro modo di vivere, di lavorare e di fruire le informazioni.

Ora siamo giunti al termine del percorso, quali sono le impressioni e come hanno recepito il messaggio gli studenti?

M.M. e F.T: L’accoglienza dell’iniziativa presso le Scuole del territorio è stata importante e, in effetti, per questo primo anno abbiamo preferito limitare il numero di partecipanti al fine di testare tutte le procedure che abbiamo poi definito in accordo con le strutture scolastiche stesse. P101@Unicas è stato inserito dalle Scuole stesse nell’ambito dell’alternanza scuola/lavoro che è una novità legislativa molto recente e quindi ancora poco esplorata.
Quattro le strutture scolastiche coinvolte:
 
– IIS “Norberto Turriziani” di Frosinone www.iisnorbertoturriziani.i
– Liceo Classico “Giosuè Carducci” di cassino  http://www.liceocarduccicassino.it/
– ITCG “Medaglia d’Oro” di Cassino http://www.itcgcassino.it/
– IIS Pontecorvo http://www.ispontecorvo.it
 
Per un totale di circa 80 ragazzi ,soprattutto del terzo e quarto anno. Se la risposta in termini numerici è stata oltre le attese, entusiasmante è stata la risposta dei ragazzi al messaggio convogliato dal progetto. Per molti di loro è stata contemporaneamente la scoperta del “coding” e di un pezzo della storia dell’industria italiana ed in particolare dell’industria elettronica.
In questi mesi di lavoro gomito a gomito, le sensazioni che trasparivano chiaramente dagli occhi dei ragazzi erano di entusiasmo e voglia di conoscere.
Dopo il primo incontro tenutosi presso l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale, quali sono state le altre attività portate avanti insieme alle scuole?
M.M. e F.T: Dopo l’incontro del 10 novembre, raccolta la disponibilità delle Scuole fino a saturare lo spazio di circa 80 studenti che avevamo preventivato, abbiamo stabilito un calendario di incontri “personalizzato”. Con ciascuna Scuola infatti abbiamo fissato un calendario di 6 incontri tra gennaio e i primi di maggio da circa 5 ore ciascuno. Gli incontri si sono tenuti quasi sempre presso le stesse strutture scolastiche e in alcuni casi presso la Facoltà di Ingegneria di via Di Biasio.
 
Con i ragazzi abbiamo studiato la Programma 101 dal punto di vista dell’architettura e dal punto di vista del modello di programmazione per poi passare al linguaggio stesso, che può essere visto una via di mezzo tra un assembler ed un basic ante litteram (come ebbe a definirlo lo stesso Piergiorgio Perotto). 16 istruzioni in tutto che consentono di programmare la macchina per operazioni matematiche anche molto articolate.
 
Per tutte le attività didattiche abbiamo sfruttato il simulatore della Programma 101 sviluppata presso il Laboratorio di Informatica e Telecomunicazioni della Facoltà di Ingegneria e disponibile online (su http://p101.unicas.it/p101) e su piattaforma Android attraverso il PlayStore.
 
Con il simulatore abbiamo mosso i primi passi utilizzando prima la macchina come calcolatrice da tavolo e poi come calcolatrice programmabile. Dopo i primi momenti di smarrimento soprattutto di chi non aveva mai avuto a che fare con dei sistemi di calcolo, è arrivato il momento dell’eureka con uno degli studenti che ha esclamato “Ma è divertente!”.
 
Grande la soddisfazione sia di noi docenti, sia di chi ci ha aiutato in questo percorso di formazione, e penso in particolare all’Ing. Marco Ferdinandi, studente di dottorato, che ha seguito specificamente uno dei gruppi di studenti.
Il 17 e 18 maggio sono due date da segnare in agenda, chi parteciperà avrà l’onore di incontrare Garziera e De Sandre, e di vedere un esemplare perfettamente funzionante della P101. Cosa potete dirci di questo incontro finale e del contest che avete organizzato?
M.M. e F.T:  Il contest finale vuole essere uno stimolo a far emergere la creatività dei ragazzi coinvolti: di fronte alle sfide in cui sono loro stessi messi alla prova, i risultati che si ottengono sono sempre entusiasmanti!
 
In sintesi la due giorni sarà cosi organizzata.
 
Giorno 17 maggio: giornata del contest
– le docenti responsabili presso le Scuole ci forniranno l’elenco delle squadre (ciascuna costituita da 3/4 ragazzi) prima dell’inizio del contest, previsto per le 11.00 con una durata prevista di 2 ore;
– i membri di una squadra lavoreranno a stretto contatto su un unico PC delle nostre aule informatiche e dovranno quindi collaborare gomito a gomito alla stesura di un’unica soluzione;
– il problema sarò unico per tutti e verranno valutate le soluzioni sulla base di parametri come: la rispondenza della soluzione alla traccia, la correttezza dei risultati numerici prodotti, il numero di istruzioni impiegate, la semplicità della struttura create, ecc. (i criteri saranno esplicitati ai partecipanti prima dell’inizio della prova);
– la commissione di valutazione vedrà come Presidente Giovanni De Sandre, come membro onorario Gastone Garziera e come membri alcuni docenti di Informatica del nostro ateneo;
– nel pomeriggio a partire dalle 14.00 i ragazzi potranno fare la conoscenza diretta di Giovanni e Gastone e cimentarsi nell’uso della Programma 101.
 
Giorno 18 maggio: P101@Unicas va in città
– l’appuntamento è presso la Biblioteca Comunale di Cassino P.Malatesta, le attività cominceranno alle 15.00 e il pomeriggio sarà aperte a tutta la cittadinanza. I partecipanti potranno interagire direttamente con De Sandre, Garziera e una P101 funzionante;
– intorno alle 16.20, dopo i saluti istituzionali di comune e ateneo, si darà il via ad un momento divulgativo intorno alla Programma 101 e alla sua storia a cura di De Sandre e Garziera;
– l’evento finale sarà riservato alla premiazione dei vincitori del contest: le prime tre squadre classificate riceveranno un premio in danaro ed una targa ricordo;
– alla fine, per chi vorrà, ci sarà la proiezione del documentario intitolato “Quando Olivetti inventò il Personal Computer” e sarà di nuovo possibile toccare con mano la P101;
 
Molto probabilmente, inoltre, una Programma 101 funzionante sarà a disposizione della Facoltà di Ingegneria per altri 15gg dopo il 18 maggio e potrà essere oggetto di visite da parte di tutti gli interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accedi

Registrati | Password dimenticata?