Nuovo data center Seeweb: collaudo impianto antincendio HI-FOG

antincendio HI-FOG

Vedere dal vivo un impianto antincendio in funzione non è cosa da tutti i giorni, anche perché nel caso dovesse capitare, uno solitamente pensa a come mettersi in salvo più che andare a osservare la tecnologia utilizzata per domare le fiamme.

Nelle mie – sempre più frequenti – incursioni nel nuovo data center Seeweb, ho assistito al collaudo dell’impianto antincendio a nebbia, si avete letto bene, si tratta proprio di nebbia creata da una miscela di acqua e azoto ad altissima pressione.

Mentre uno dei tre tecnici intervenuti mi spiegava nel dettaglio le fasi del collaudo mi è venuto da sorridere e con fare sornione ho esordito: “Certo che nel nord siete proprio avanti, non vi accontentate di avere la nebbia, ora ce la vendete pure”.

Mi ricompongo subito e vengo a sapere che per il collaudo si sarebbe fatto scattare l’allarme “affumicando” un rilevatore antincendio, dopodiché la fuoriuscita della nebbia sarebbe stata dirottata in uno sprinkler provvisorio posto fuori dal data center.

Nel video che segue si nota uno dei tecnici che fa scattare l’allarme spruzzando del fumo sintetico attraverso un apposito strumento.

In questo secondo video si può notare la centrale di rilevazione laser che dà l’allarme. A questo punto entra in moto l’impianto di spegnimento ad alta pressione (200 bar) e si può notare la nebbia che fuoriesce dallo sprinkler.

L’impianto antincendio del nuovo data center Seeweb è composto da vari elementi. Ci sono le centraline di rilevazione, una unità centrale che registra ogni minima anomalia e decide se far intervenire l’impianto o meno, e la sezione di spegnimento che una volta messa in moto funziona senza corrente elettrica.

Centrale laser di rilevazione

Le centraline VESDA effettuano continuamente una rilevazione dell’aria. I diversi campioni prelevati dal controsoffitto, dall’ambiente e sotto il pavimento flottante, vengono analizzati da un laser in un’apposita camera di lettura e attraverso la rifrazione si riesce a distinguere la polvere dal fumo.

Sprinkler termosensibile

Lo sprinkler HI-FOG, non ha niente a che vedere con i normali spruzzatori di acqua, è infatti composto da oltre 100 diversi elementi tra cui un’ampolla di mercurio che infrangendosi a 58°C lo apre e permette all’acqua micro-nebulizzata di uscire.

HI-FOG

La miscela azoto/acqua HI-FOG è totalmente ecologica e consente la presenza delle persone nella zona trattata. Permette inoltre di spegnere un incendio usando pochissima acqua micro nebulizzata che non avendo capacità conduttiva può essere spruzzata anche su apparecchiature elettriche fino a 20000 V.

Il collaudo è andato bene, assistere è stato veramente istruttivo ed è stato anche rassicurante vedere come un impianto ben progettato può salvaguardare l’intero data center. Seeweb è il data center sicuro per la vostra colocation, e non solo.

Foto di alcuni particolari dell’impianto

Un commento a Nuovo data center Seeweb: collaudo impianto antincendio HI-FOG

  1. […] Quando la nebbia è utile. Lo avresti mai detto? Vedi dal vivo il collaudo dell'impianto antincendio HI-FOG installato nel nuovo data center Seeweb.  […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accedi

Registrati | Password dimenticata?