Num. Verde 800 11 28 25

energia

L’energia prima di tutto

Indice dei contenuti

Nel nostro nuovo datacenter di Milano abbiamo curato particolarmente il sistema di alimentazione che rappresenta, da sempre, il punto critico di ogni datacenter.

• UPS da 200 kW ad alta efficienza e ridondati, con gruppi batterie doppi per ogni UPS.

• Sorgente di alimentazione di esercizio e di bypass su linee separate per evitare fenomeni di trascinamento dei magnetotermici  in caso di sovracorrenti.

• Sala energia separata dal resto del datacenter con climatizzazione dedicata e ridondata e sistema antincendio a saturazione.

• Quadri di distribuzione separati, ognuno dei quali,  servito da un UPS dedicato, fornisce l’alimentazione doppia trifase agli armadi rack.

Avere un sistema di alimentazione allo stato dell’arte è il primo tassello per erogare dei servizi di Cloud Computing performanti ed affidabili.

[AFG_gallery id=’8′]

CONDIVIDI SUI SOCIAL

Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su email

Altri articoli da non perdere

3 risposte

  1. Ma il vecchio datacenter lo chiudete o questo è in più? Quanti server può ospitare? Per curiosità: quanti dei vostri Cloud Server entrerebbero nel vostro nuovo datacenter?
    Non vi offendete ma gira voce che non avete la possibilità di garantire gli upgrade di servizio ai clienti e quindi non conviene comprare servizi da voi in quanto poi si rischia di doversi spostare. E’ vero o potete smentire?

    1. Salve sig. Affinito,
      e innanzitutto chiariamo la causa dei rumors di cui ci mette a conoscenza. Essi sicuramente si riferiscono non a difficoltà di upgrade ma a restrizioni che ci sono state, durante gli scorsi mesi, nell’accogliere richieste di colo di piccole dimensioni e prive di servizi addizionali.
      Quanto al nuovo datacenter, non è sostitutivo del vecchio, ma una nuova struttura in grado di ospitare circa 9.000 nuovi Cloud Server.
      Grazie per averci permesso di chiarire l’equivoco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

6 + 3 =