Num. Verde 800 11 28 25

business continuity

Disaster recovery plan: che cosa sono RTO e RPO?

Hai bisogno di un piano di disaster recovery? Cosa sono RTO e RPO? Le domande che devi farti quando stai progettando la tua infrastruttura IT

Ti sei mai chiesto cosa accadrebbe se un guasto tecnico importante coinvolgesse i tuoi servizi IT?
Oltre che andare nel panico, inizieresti a pensare ai tuoi dati, a quelli dei tuoi clienti.

Magari in quel momento dovevi chiudere una trattativa importante e non sai quando potrai tornare operativo.

Hai tutti gli operatori fermi e stai perdendo denaro.

Dall’altro lato del telefono ci sono i tuoi clienti, preoccupati e ansiosi.
Se la tua azienda offre e gestisce servizi importanti, per i quali non puoi permetterti di rischiare anche la minima perdita di dati e di inattività, forse devi pensare a un piano di Disaster Recovery e a stabilire i tuoi RTO e RPO ideali.

Avere un’architettura IT protetta al massimo dai rischi è possibile?

Sicuramente ci si può avvicinare e in questo contesto pianificare è essenziale: progettando un disaster recovery che tenga conto di quali sono i dati più cruciali, quelli che proprio non possiamo permetterci di perdere, ma anche di quanto tempo di disservizio possiamo tollerare in caso di imprevisti.
Conoscere le tue esigenze, fare un’analisi di eventuali criticità e stabilire la lista delle priorità ti permetterà di costruire un ambiente IT “pronto” a ogni evenienza.

La domanda da farti in questo caso è:

  • quanto tempo di blocco del servizio posso tollerare?
  • quali sono i primi dati da mettere al sicuro e ripristinare in caso di problemi?

In questo contesto, entrano in gioco due parametri fondamentali:

  • il Recovery Time Objective (RTO): è il tempo massimo che può trascorrere tra il fermo di un sistema e il recupero della sua operatività. Si misura, appunto, in unità di tempo;
  • il Recovery Point Objective (RPO): stabilisce la quantità massima di dati a cui la tua azienda è disposta a rinunciare a seguito di un problema.  Anche se si riferisce a una quantità di dati , si misura sempre in unità di tempo. Infatti, l’ammontare dei dati persi dipende da quanti se ne producono per unità di tempo.

Chiariti questi aspetti, chiarito quanto tempo di fermo puoi davvero riuscire a tollerare e quali sono i dati che hanno la priorità, il provider potrà consigliarti come procedere e cosa scegliere.

Alcuni dei nostri migliori clienti hanno scelto di definire i loro RTO ed RPO realizzando una infrastruttura con Disaster Recovery geografico, e mettendo in pratica delle misure utili a ottenere le migliori tempistiche di risposta e di ripristino in caso di problemi.

Per realizzare questo tipo di progetti, oltre che fare tu una valutazione della criticità del tuo business e degli SLA che vuoi ottenere, avrai bisogno di consulenza, supporto, e anche di un provider presente in più aree geografiche, e con servizi di datacenter allo stato dell’arte.

Seeweb dispone di molteplici datacenter: a Frosinone, Milano, Sesto San Giovanni e, da poco, Lugano.

Riusciamo quindi a supportarti sia nel caso tu voglia architetture in Disaster Recovery geografico per la business continuity.

Contattaci per una consulenza!

Nessun Commento

Scrivi un Commento:

*

Accedi

Registrati | Password dimenticata?