Come gestire l’EasyCloud server attraverso le API pubbliche

Ecco un esempio pratico in php su come gestire l’EasyCloud server mediante le API pubbliche.

Come gestire l'EasyCloud

Easycloud control panel

L’EasyCloud server è un prodotto molto versatile e attraverso le nostre API pubbliche può essere completamente gestito. Le API espongono un sottoinsieme delle operazioni che è possibile eseguire dal pannello, sono completamente restful e potrete integrarle facilmente con le vostre applicazioni. La documentazione completa e dettagliata è disponibile sul nostro wiki.

Quello che vogliamo presentarvi oggi è un piccolo esempio pratico di come poter utilizzare le API per creare un server, farne uno snapshot ed infine eliminarlo. Per semplificare il tutto useremo una libreria in php che trovate disponibile su github per l’utilizzo delle nostre API con il php. La libreria è rilasciata sotto licenza apache ed è disponibile su Github.

Come prima cosa scarichiamo la libreria in php e mettiamo l’unico file di cui è composta nella directory in cui vogliamo operare.

Fatto questo nella nostra applicazione dobbiamo includere la libreria ed instanziare l’oggetto ECS.

E’ necessario sostituire i valori di USERNAME e PASSWORD con il nostro codice utente e password che normalemente usiamo per il pannello di controllo.

A questo punto avendo l’oggetto ECS instanziato possiamo operare su di esso richiamando i vari metodi.

Per avere tutte le informazioni sull’account possiamo richiamare il metodo getinfo().

Per attivare invece un nuovo EasyCloud possiamo invocare il metodo create().

Al valore di TEMPLATENAME è necessario sostituire il nome dell’immagine da installare, con SIZE dovremmo sostituire il piano desiderato e come LOCATION dovremmo sostituire il datacenter in cui vogliamo sia attivato il server. I valori disponibili per TEMPLATENAME, SIZE e LOCATION sono consultabili sulla documentazione ufficiale.

Una volta invocata la creazione del server riceveremo per email tutti i parametri per poter utilizzare il server.

Su tutti i server attivi possiamo fare uno snapshoot, sostanzialmente una copia del disco della macchina che potremo poi utilizzare come backup o anche come immagine base per attivare nuovi server. Quest’ultima funzionalità può rilevarsi infatti molto utile nel caso avessimo fatto molte personalizzazioni sul server e ne volessimo attivarne un altro uguale, in pochi minuti è possibile infatti avere un server identico senza dovere riconfigurare nulla.

Per crare lo snapshoot possiamo invocare il metodo action() in questo modo:

ECSNAME è il nome del server di cui vogliamo creare lo snapshoot, il secondo parametro indica l’opzione da eseguire, in questo caso appunto snapshoot, COMMENT è invece un commento che possiamo utilizzare per avere una descrizione dello snapshot appena creato.

Per cancellare un easycloud basta invocare il metodo delete().

Il metodo delete deve avere come parametro il nome del server che si vuole cancellare (ECSNAME).

Con questo breve articolo speriamo di avervi dato un’idea di come poter automatizzare le operazioni base sul prodotto EasyCloud senza dover accedere al pannello di controllo; nel prossimo articolo scenderemo più in dettaglio facendo un esempio pratico di come è possibile scalare orizzontalmente e in maniera del tutto automatizzata la propria infrastruttura in base ai carichi di lavoro.

Un commento a Come gestire l’EasyCloud server attraverso le API pubbliche

  1. […] Come gestire l' EasyCloud server attraverso le API pubbliche? Ecco un esempio pratico in php che spiega step by step tutti i procedimenti.  […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Accedi

Registrati | Password dimenticata?