cloud sicuro

Cloud sicuro: l’antincendio HI-FOG per proteggerti da rischi fisici

I rischi fisici che minacciano la sicurezza di un datacenter sono un pericolo per i nostri dati. Ecco perché per un cloud sicuro abbiamo scelto un sistema antincendio con i fiocchi

 

Oggi ci inoltriamo virtualmente nel vero backstage di un datacenter, il luogo fisico dove notte e giorno vengono custoditi i nostri dati in continua crescita.
In particolare, ci concentriamo su come questi dati vengono protetti da uno dei rischi fisici più temuti: l’incendio. E sull’impianto del datacenter Seeweb di Frosinone, a due passi da Roma.

Sistemi antincendio HI-FOG: le peculiarità

 

Ne è passato di tempo dal primo collaudo dell’impianto antincendio del datacenter Seeweb di Frosinone, nel 2014
(qui il video dell’epoca).

Un sistema innovativo, che l’azienda produttrice – Marioff – chiama “la nebbia che protegge il cloud”.
Il sistema scelto per il datacenter di Frosinone è infatti in grado di sopprimere l’incendio velocemente scaricando una finissima nebbia d’acqua ad alta velocità.
Messo a confronto con gli impianti che utilizzano sprinkler tradizionali o agenti estinguenti gassosi, il sistema antincendio water mist (meglio noto come HI-FOG) offre molti vantaggi.
Primo tra tutti, permette un’attivazione immediata e un’elevata efficienza nel sopprimere l’incendio senza danneggiare il datacenter e gli apparati che ospita.

Inoltre, HI-FOG:

  • è studiato per spegnere incendi dove ci sono gruppi elettrogeni e generatori di corrente anche in tensione
  • protegge tutti gli spazi del datacenter
  • può essere usato anche in aree dove sono presenti le persone
  • è progettato per estinguere incendi anche negli spazi ristretti sottostanti le sale dati
  • la sua miscela estinguente viene scaricata solo nell’area dove è presente l’incendio
  • non è tossico

 

A spiegarci meglio l’impianto antincendio a miscela nebulizzata adottato da Seeweb c’è Fabio Tedesco, che lavora nello staff tecnico addetto alla gestione e al controllo degli impianti tecnologici delle sedi di Milano Caldera e Frosinone.

In questo video si trova nel cuore della webfarm di Frosinone e vi racconta come funziona HI-FOG:

In sostanza, come indicato da Fabio, il nostro super impianto utilizza come materiale estinguente acqua e azoto, contenuto in bombole ad alta pressione.

In condizioni normali, il sistema è “a circuito chiuso”: l’aria, pressurizzata, non fuoriesce in quanto l’ampolla di vetro di cui sono dotati gli sprinkler ne impedisce la fuoriuscita.

Nel caso di rottura dell’ampolla, quello che ne scaturisce sarà solo aria compressa.

C’è da aggiungere che, quando a seguito di un’emergenza il sistema si attiva, HI-FOG utilizza una quantità di acqua decisamente inferiore rispetto agli sprinkler tradizionali.

cloud sicuro nel datacenter roma seeweb grazie al sistema antincendio

L’area del datacenter Seeweb dove è installato il sistema antincendio

Conclusioni

 

Per concludere, a differenza degli impianti più classici – che utilizzano esclusivamente acqua per estinguere gli incendi – il sistema HI-FOG ha come particolare vantaggio quello di salvaguardare in modo completo le apparecchiature elettroniche presenti all’interno della webfarm.

E contribuisce a creare un ecosistema fisico che, in un datacenter, deve essere in grado di rispondere all’esigenza di proteggere volumi di dati e servizi sempre crescenti.

 

 

No Comments

Post a Comment

+ 35 = 42

*

Accedi

Password dimenticata?